4 Aprile 1978

…..Quando tutto ebbe inizio……

Martedì 4 Aprile 1978 ore 18.45…

e’ in quel momento che l’allora signorina buonasera Maria Giovanna Elmi annunciava la messa in onda sull’allora Rete2 (oggi Rai Due) di uno storico cartone animato capostipite dell’animazione giapponese in Italia: ATLAS UFO ROBOT. Fino a quel momento i cartoni animati erano considerati principalmente roba per bambini, ATLAS UFO ROBOT rivoluziona questo concetto portando qualcosa di innovativo : avventura, dramma, sentimenti come l’amore, la voglia di giustizia, il trionfo del bene sul male, anche la morte, era qualcosa che fino a quel momento non si era visto nella Tv per ragazzi, scatenando anche un fiume di polemiche…un classico del nostro bel paese su cui evito di soffermarmi.

ATLAS UFO ROBOT

è un anime tratto dal manga (fumetto)  dello sceneggiatore nipponico Go Nagai e narra la storia di Duke Fleed principe dell’omonimo pianeta Fleed che riesce a fuggire a bordo di un robot ,Goldrake, a seguito di un attacco delle truppe del malvagio Re Vega deciso ad annettere al suo impero tutti i pianeti del sistema solare.

Duke Fleed trova rifugio sulla terra dove viene trovato ferito dal Dott. Procton direttore dell’Istituto di Ricerche Spaziali che lo nasconde sotto il nome di Actarus facendolo passare per suo figlio, mentre il robot Goldrake con la sua navicella spaziale (Spacer) vengono nascosti nei sotterranei del centro ricerche. A distanza di 8 anni le truppe di Vega giungono sulla terra decise a conquistarla con l’ausilio di mostri spaziali….toccherà al nostro eroe Actarus combattere a bordo di Goldrake contro i mostri lanciati da Vega….dopo cruenti battaglie e mille avventure Actarus sconfiggerà Re Vega salvando così la terra e facendo ritorno sul suo amato pianeta.

Goldrake

era qualcosa che andava oltre l’essere considerato un semplice cartone animato per bambini in quanto mostrava un personaggio, Actarus, con i suoi tormenti e le sue paure e con la voglia di aiutare il pianeta che lo ospitava combattendo e mettendo a repentaglio la sua stessa vita…..tutto questo portava a riflessioni fino a quel momento impensabili per un programma per ragazzi….è stato un qualcosa capace di attirare l’attenzione di tutti grandi e piccini.

Non credo ci sia quarantenne (me compreso) che non conosca questo robot che si trasforma in un razzo missile , mangia libri di cibernetica e insalate di matematica e che,grazie a lui e alle altre serie animate che da li a poco si susseguiranno nei palinsesti delle tv italiane, ancora oggi non si senta legato in qualche modo ai cartoni animati giapponesi.

Che aggiungere ancora se non….BUON 40°COMPLEANNO GOLDRAKE !!!

Link youtube delle mitiche Sigle:

1 Goldrake – Ufo Robot 

2 Goldrake (seconda sigla)

3 Goldrake – Shooting Star

1 commento

  1. C’è ne sarebbe eccome da dire!
    Io vorrei le specifiche tecniche della realizzazione.
    Quanto tempo ci hanno messo a fare la serie? In quanti erano in studio? Ecc..

Scrivi qui il tuo commento...