PUBBLICITÀspot_imgspot_img

La Fine – La recensione del film Netflix con Theo James

La Fine, titolo originale “How It Ends“, il nuovo film post apocalittico rilasciato da Netflix il 13 Luglio. Scritto da Brooks McLaren e diretto da David M. Rosenthal, con Theo James (Divergent) e Forest Whitaker (Black Panther; Star Wars: Rogue One) e Kat Graham (The Vampire Diaries).

La Fine: Nuovo film post apocalittico di Netflix

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=z-7fMFnkpCI]

Will (Theo James) e Samantha (Kat Graham) sono una felice coppia di Seattle, in procinto di dare alla luce il loro primo figlio. Will decide così di  andare a Chicago per chiedere all’autoriario padre di lei, Tom (Forest Whitaker), la mano della sua bambina.
La cena a casa dei genitori della fidanzata va piuttosto male, cosi Will decide di tornare a Seattle. La mattina della partenza durante una videochiamata con la fidanzata, la tragedia. Un misterioso e improvviso cataclisma mette fuori uso tutte le comunicazioni; impossibilitato a tornare dalla sua amata e senza avere la possibilità di contattarla, Will decide di seppellire l’ascia di guerra e partire con Tom in un disperato tentativo di salvarla.

Theo James e Forest Whitaker, Will e Tom protagonisti del film La Fine
Theo James e Forest Whitaker – La Fine

La fine: un apocalisse di clichè

Fin dai primi minuti, La Fine, ci mette davanti ad una serie interminabile di cliché.
Un evento enigmatico, che non verrà mai chiarito, la progressiva manca di risorse, una popolazione che sprofonda sempre più nel caos e la necessità di fare squadra con le persone più improbabili per superare le difficoltà.
La trama segue un andamento lineare, a tratti eccessivo. Ma mano che l’emozione dei personaggi cresce si nota come il regista decide di sacrificare azione ed effetti speciali per concentrarsi sull’evoluzione del rapporto tra i vari personaggi.

The James – Will

La Fine: Netflix e l’ennesimo buco nell’acqua

Theo James, protagonista del film La Fine

Con La Fine, Netflix rivela un altro buco nell’acqua tra le sue produzioni originali.
Un film che parte come un road movie e si conclude quasi come un disaster movie.

Trama, ideali e personaggi si confondono in un mix indefinito di eventi e tragedie. Personaggi che presi da soli potrebbero anche rivelarsi interessanti, ma che non apportano niente di più a quello che è un film senza capo né coda. Il film si trascina lentamente attraverso una serie di domande che scaturiscono durante la visione ma, vengono totalmente ignorate o lasciate in sospeso. Viene inserito un intermezzo complottistico mai approfondito, arrivando ad una conclusione che avrebbe deluso anche il meno esigente degli spettatori.

Dopo La Fine, attendiamo quasi con orrore l’uscita di Extinction, prossimo film Netflix che verrà rilasciato il 27 Luglio.

- Advertisement -

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Andor: Forest Whitaker torna nei panni di Saw Gerrera!

Secondo quanto riferito da alcune fonti, Forest Whitaker, apparso in Rogue One: A Star Wars...

La moglie dell’uomo che viaggiava nel tempo: HBO condivide la prima foto di Rose...

HBO ha rilasciato la prima immagine della serie TV La moglie dell’uomo che viaggiava...

Dylan Dog Color Fest 37 – Recensione

I fan dell'Indagatore dell'Incubo non restano mai a corto di storie. Sergio Bonelli Editore...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

4,891FansLike
1,560FollowersFollow
221FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

CORRELATI

Princess Maison Volume 4 – Recensione in anteprima

Si pensa che una volta raggiunto l'obbiettivo, il viaggio si concluda ma forse non è così... Nel volume 4 della serie Princess Maison di...

Love and Monsters: la recensione del nuovo film “apocalittico” distribuito da Netflix

Sette anni dopo l'apocalisse dei mostri, Joel Dawson(Dylan O' Brien), insieme al resto dell'umanità, vive sottoterra da quando creature giganti hanno preso il controllo...

eFootball PES 2021 Season Update: analisi e recensione!

eFootbal PES 2021 Season Update: analisi e recensione del nuovo prodotto targato Konami, a marchio NerdPool. Vi starete chiedendo: perché adesso? Semplice: era necessario...

Neighbours back From Hell: la recensione!

HandyGames accende le telecamere di 21th Century TV Show per dare inizio a Neighbours back From Hell: remaster che include i primi due titoli...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

I PIÙ VISTI DI OGGI