IN EVIDENZA

Harry Potter Exhibition

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

La mostra errante Harry Potter Exhibition arriva in esclusiva per l'Italia a Milano

Cari maghi, streghe e babbani, siete alla ricerca di un luogo in cui sentirvi a Hogwarts insieme ad Harry Potter? Benissimo, quest’estate la vostra città è Milano, ospite della più famosa mostra errante sulla nostra saga magica preferita: Harry Potter Exhibition.

E noi inviati di Nerdpool non potevamo mancare e condividere con voi le nostre impressioni e qualche scatto della mostra.

Location & Tickets

La Mostra Harry Potter the Exhibition si trova, come già accennato, presso “La Fabbrica del Vapore” in Via Procccini 4 a Milano, a pochi minuti a piedi dalla fermata della metro M5 Monumentale. 
La location per la Harry Potter Exhibition non è molto grande, ma ben curata: infatti, ad accogliervi all’entrate c’è un bellissimo giardino botanico e poco più avanti un piccolo bar completamente a vetrate in cui potrete trovare cibo e bevande, dal dolce al salato, per rifocillarvi prima di entrare. 

Per quanto riguarda i biglietti per la Harry Potter Exhibition è possibie, e caldamente consigliato, acquistarli online sia sul sito ufficiale della mostra, oppure su Ticket One. Considerate che, comprandoli online, al costo del biglietto andranno aggiunti 1,90€ di prevendita e 0,50€ di costi del servizio, per un totale di 20,40€. Tuttavia potrete scegliere con comodo il giorno e l’orario di vista della Harry Potter Exhibition ed una volta in loco potrete direttamente mettervi in fila per il vostro orario di visita senza passare dalla biglietteria.

In ogni caso Affrettatevi!! La Harry Potter Exhibition rimarrà a Milano solo fino al 9 Settembre! 

The exhibition

La Harry Potter Exhibition è composta da un percorso semiguidato dai figuranti attraverso 9 sale, ognuna allestita a tema.

La prima sala costituisce l’ingresso della Harry Potter Exibithion, la quale si collega ad un corridoio in cui è stata posta la locomotiva dell’Hogwarts Express, per raggiungere la sala di smistamento nelle case (seconda sala). Qui un bravissimo figurante interagisce con il pubblico, bambini soprattutto, invitandoli a sedersi sullo sgabello e mettendo loro in testa il Cappello Parlante! 

Parola d’ordine “Piadina Romagnola”

Dopo queste prime due sale, la Harry Potter Exhibition prosegue autonomamente, ma non prima di aver pronunciato la parola d’ordine “Piadina Romagnola” (Quanto sono orgogliosa di questa scelta!! :D) che da accesso alla terza sala. Qui ad accoglierci c’è “La Signora Grassa” che darà prova delle sua doti vocali prima di lasciarvi proseguire alla ricostruzione dei dormitori di Grifondoro e delle aule “scolastiche” di Hogwarts.
Ci tengo a puntualizzare che tutto il materiale di allestimento della Harry Potter Exhibition (oggetti e costumi), è quello originale utilizzato durante le riprese.

Esplorando i territori esterni di Hogwarts

Attraverso il corridoio con la serra delle Mandragole si arriva al campo di Quiddich, in cui è possibile giocare con la pluffa e segnare qualche punto a favore della nostra casata!!
Nella stessa sala, poco più avanti, non poteva mancare la capanna di Hagrid. Ricchissima di dettagli e accompagnata nel cortile dallo spaventapasseri con la testa di zucca e lo splendido Fierobecco, dal film “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”.

Atmosfere oscure

La Harry Potter Exhibition prosegue nella quinta sala dove troviamo la Foresta Proibita e ovviamente le sue creature oscure, tra cui non poteva mancare il ragno gigante Aragog (Harry Potter e la camera dei segreti).

Il male è tra noi

La sesta sala è dedicata alle “Forze oscure” in cui sono posizionati i costumi di Voi-sapete-chi e dei mangiamorte suoi seguaci. Particolarmente degna di nota la ricostruzione di un Dissennatore, accompagnato da folate di aria gelida e temporale sinistro di contorno, e la video proiezione del simbolo dei mangiamorte molto suggestivo.

Tra tornei e balli

La Harry Potter Exhibition continua con la settima sala, ospite degli stemmi delle casate, e forse più simile ad un corridoio che ad una sala, per arrivare all’ottava sala. Quest’ultima, decisamente spaziosa, si riferisce agli avvenimenti di “Harry Potter e il calice di fuoco”, con i costumi indossati per il Ballo del Ceppo e la Coppa 3 maghi

La spada leggendaria

Infine l’ultima sala della Harry Potter Exhibition è dedicata alla spada di Godric Grifondoro, accompagnata dalla fenice Funny, sua portatrice in Harry Potter e la camera dei segreti, ed una ricostruzione della scena nella camera dei segreti, in cui la spada ha fatto la sua appirazione per la prima volta nella saga.

Con questa sala si conclude il tour della Harry Potter Exhibition che, nonostante sia molto ricco di curiosità e ben allestito, se avete visitato anche l’esposizione a Londra, vi risulterà un po’ piccolo e breve. Tuttavia è importante considerare che la Harry Potter Exhibition costa circa la metà rispetto ai Warner Bros Studio di Londra. Quindi credo che il rapporto qualità-prezzo della mostra sia veramente ottimo!

Il gift shop

Essendo stata alla mostra di Harry Potter a Londra posso dirvi che i prezzi nel loro gift shop sono molto più ragionevoli, hanno molta più varietà di prodotti e l’abbigliamento tratto dal film è più fedele all’originale. Sono consapevole che non tutti hanno la possibilità di “andarsi a comprare le cose a Londra”, ma non per questo trovo giusto obbligare i visitatori a spendere cifre spropositate per portarsi a casa un ricordo della Harry Potter Exhibition.

Veniamo alla nota dolente della Harry Potter Exhibition. 
Decisamente l’unico aspetto negativo di questa esperienza è rappresentato dal negozio di souvenir. I prezzi sono assurdi per qualsiasi articolo: 10€ per le penne a forma di bacchetta, 20€ per le cravatte, 75€ per le mantelle delle casate (le quali, tra l’altro, erano diverse in molti aspetti da quelle originali) e addirittura 40€per le bacchette. Per non parlare di Cioccorane e Jelly Bean tutti i gusti più 1, per cui la spesa a confezione era minimo di 10€.
Gli unici articoli di cui ricordo un prezzo ragionevole erano le T-shirt, che però mancavano di varietà, e le sciarpe.

Proprio un peccato questo gift shop, perchè la Harry Potter Exhibition in sè è davvero bella e merita la spesa del biglietto d’ingresso!
Per cui, cari amici maghi, streghe e babbani, affrettatevi ad acquistare il biglietto e andate a vedere la mostra!

Dalla vostra JekkaChan è tutto, continuati a seguirmi su Nerdpool e non dimenticate il prossimo appuntamento con Harry Potter e il bosco dei dissennatori!

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
206FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI