Chi non ha mai voluto fare un salto nel mondo delle fate? Nel romanzo di Holly Black, Il principe crudele, uscito lo scorso 25 settembre per Mondadori, la protagonista Jude e le sue sorelle sono state rapite e stanno cercando il modo di integrarsi in questo mondo fatato, ma non troppo. Gli intrighi politici, con l’avvicinarsi dell’incoronazione del nuovo re, coinvolgeranno Jude in prima persona. E la ragazza dovrà fare delle scelte importanti per la sua vita e per tutto il mondo magico… Incuriositi? Continuate la lettura del post per scoprire di più su questo romanzo!

La trama

Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l’orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li disprezza il principe Cardan, il figlio più giovane e crudele del Sommo Re.

Per ottenere un posto a corte, perciò, Jude sarà costretta a scontrarsi proprio con lui, e nel farlo, a mano a mano che si ritroverà invischiata negli intrighi e negli inganni di palazzo, scoprirà la sua propensione naturale per l’inganno e gli spargimenti di sangue. Quando però si affaccia all’orizzonte il pericolo di una guerra civile che potrebbe far sprofondare la corte in una spirale di violenza, Jude non ha esitazioni. Per salvare il mondo in cui vive è pronta a rischiare il tutto per tutto.

Un mondo magico oscuro…

Le premesse de Il principe crudele sono molto buone e cattura immediatamente il lettore. C’è una buonissima caratterizzazione del mondo delle fate, presentato con dovizia di particolari e con molta varietà. Ci è familiare e allo stesso tempo estraneo, con elementi che conosciamo da vecchie storie e altri completamente nuovi.

Si tratta di un mondo sì etereo e bellissimo, ma allo stesso tempo pericoloso, oscuro ed ostile sopratutto verso gli esseri umani. Toccante per il lettore èè vedere le angherie che Jude deve sopportare quasi quotidianamente da parte del mondo magico. E forse uno potrebbe trovarci un’analogia con la nostra quotidianità dove chi è diverso è sempre preso di mira, subisce bullismo e violenza. Metafore a parte, mi piace questo aspetto, proprio perché va contro l’idea che il mondo delle fate sia bellissimo, perfetto e accogliente. Infatti, togliendo la magia e gli esseri delle più diverse razze magiche, non è poi tanto diverso dal nostro mondo…

Il mondo magico ha molti segreti, misteri e intrighi anche politici che diventano sempre più presenti nella seconda metà del libro, diventando fondamentali per la nostra Jude. La ragazza si troverà proprio nel mezzo di questi intrighi e dovrà fare delle scelte importanti non solo per se stessa, ma anche per le persone a cui vuole bene e per tutto il mondo magico.

Jude è un bel personaggio, ben sviluppato e con il quale ci si può relazionare facilmente. Ho apprezzato il suo rapporto con le due sorelle, Vivi e Taryn, ma sopratutto quello con il padre Madoc. Da non dimenticare poi del suo rapporto (?) con il principe delle fate, Cardan.

Il principe crudele e misterioso…. 

Devo parlare anche di Cardan? Parliamo di Cardan. Lo odierete! Ma proprio tanto. Bello e dannato? Sicuro. Più complesso di quello che sembra? Si, ma lo capirete solo nella seconda parte del romanzo, quando il suo rapporto con Jude diventerà più complesso e i due faranno un patto importantissimo. Cardan è un personaggio interessante ma che non ho inquadrato bene: vorrei capirlo maggiormente nei prossimi capitoli di questa serie fantasy.

La storia, infatti, è molto bella e prende, la seconda parte meglio della prima che spiega bene i personaggi e l’ambientazione, mettendo le basi per la storia successiva e tutti gli sconvolgimenti che avverranno. Niente è lasciato al caso e anche i più piccoli particolari sono da tenere a mente perché ritorneranno. E se non ritorneranno è perché ci saranno altri due romanzi (e una novella) e sono pronta a scommettere che ne vedremo delle belle.

La copertina del secondo volume in uscita a gennaio negli USA

Da un certo punto di vista il romanzo si chiude bene: ha un suo inizio e una sua fine e se ne rimane molto soddisfatti. Però, ovviamente, si vuole di più. Si vuole vedere cosa succederà a Jude, a Cardan (capirlo di più) e agli altri personaggi. Scoprire come si evolverà il rapporto tra i due protagonisti e cosa accadrà al patto che hanno stretto. Scoprire se la pace potrà mai regnare sul mondo magico e se Jude, ora che ha raggiunto quello che voleva (o forse quello che pensava di volere?) è pronta ad affrontare le sfide che le si presenteranno davanti a causa delle sue scelte.

Io non vedo l’ora di leggere il continuo de Il principe crudele. Sono rimasta davvero soddisfatta da questa storia di Holly Black e il fatto che sia parte di una serie mi rende ancora più entusiasta di proseguire la lettura e consigliarvela assolutamente.

E anche voi se avete letto Il principe crudele non dimenticatevi di commentare con la vostra opinione e continuate a seguire Nerd Pool per scoprire nuovi e appassionanti romanzi!

Scrivi qui il tuo commento...