PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Lego DC Super-Villains – Recensione

Sono passati ormai ben 14 anni da quando TT Games ci ha proposto per la prima volta un titolo a tema Lego, con l’ormai famosissimo Lego Star Wars.
Da allora la software house ha proseguito di anno in anno sviluppando una quantità quantomeno esagerata di giochi basati sui celeberrimi mattoncini, spaziando per i più svariati brand come Indiana Jones, Harry Potter, Marvel, DC, Disney e molto altro.

Difficilmente è stato prodotto qualcosa di completamente originale, se togliamo i tie-in dei film Lego the Movie e Lego Batman, e questa è la prima volta che si capovolge del tutto un brand per ricavarne qualcosa del tutto nuovo. Stiamo parlando di Lego DC Super-Villains, dove impersoneremo per la prima volta i cattivi dell’universo di Batman, piuttosto che i buoni come abbiamo già fatto in ben 3 giochi.

Lego DC Super-Villains

C’è un nuovo arrivo tra i cattivi

La storia di Lego DC Super-Villains parte in prigione, dove il commissario Gordon sta cercando aiuto da parte di alcuni malvagi per fermare un crimine senza controllo, similarmente alla situazione di Suicide Squad. Contrariamente però a ciò che accade nella suddetta serie, questa volta il prescelto Lex Luthor decide di non lasciarsi soggiogare dal volere delle autorità e pianifica una perfetta fuga facendosi aiutare da Livewire e dal nostro eroe personalizzabile.

Esatto, potremo creare il nostro personalissimo eroe (o sarebbe meglio dire criminale) scegliendone ogni aspetto: colore della pelle, viso, vestiti, accessori, armi, e abilità speciali. La storia del gioco, nonostante i riflettori saranno spesso puntati sui cattivi resi ormai famosi da fumetti, film e telefilm, vorticherà interamente attorno al nostro personaggio, che scoprirà ben presto di essere in grado di assorbire i poteri altrui e utilizzarli a suo vantaggio.

Lego DC Super-Villains

More of the same

Lego DC Super-Villains non è una produzione affrettata di un film al cinema in questo momento. E’ anzi un’opera altamente ricercata, figlia di un’originalità intrinseca al non essere legati ad alcunchè. Ribaltando le carte in tavola e mettendoci alla guida dei cattivi, TT Games ha avuto l’occasione di creare qualcosa di nuovo, inserendo molte opzioni che in passato gli erano state precluse. L’atmosfera generale prende molto dal film di Suicide Squad, a partire dai colori accesissimi e schizofrenici fino ad arrivare a canzoni famose e dialoghi da veri folli.

Tuttavia, nonostante questo innegabile pregio, il grosso difetto di Lego DC Super-Villains è che, inevitabilmente, è il solito gioco Lego. A parte un paio di nuovi poteri non ha assolutamente nulla di nuovo, e nonostante un ottimo level design, i puzzle ambientali sono sempre i soliti e ciò che dovremo fare durante le nostre scorribande non cambia di una virgola rispetto al passato. “Ciò funziona non si cambia”, questo è il detto, ma già 10 anni fa la formula era diventata stantia. Ora che ne sono passati 14 si è raggiunto per forza di cose un livello di monotonia quasi insostenibile, almeno per coloro che sono soliti giocare i titoli Lego. Per i neofiti, invece, sarà fantastico.

Lego DC Super-Villains

Scheda tecnica

Graficamente Lego DC Super-Villains rimane tra gli ottimi standard dei giochi Lego di ultima generazione. Piacevolissimo da vedere, nonostante qualche problema con le collisioni dei personaggi, problema presente già da troppi anni e ancora non risolto appieno. La colorazione folle dona quel tocco in più all’ambito visivo, mentre la parte uditiva è deliziata da canzoni sempre azzeccate e in tema, assieme ad un ottimo doppiaggio completamente in italiano. La longevità si attesta su oltre la decina di ore, considerato il fatto che, come al solito, potremo rigiocare i livelli portandoci dietro i personaggi che preferiamo e quindi risolvendo puzzle prima incompletabili con i poteri a cui ci limitava la trama.

ARGOMENTI CORRELATI

LEGGI ANCHE

Observer System Redux: in arrivo anche su PS4 e Xbox One

Bloober Team ha annunciato l'arrivo di Observer System Redux anche su PS4 e Xbox...

Moto GP 2021: la recensione del titolo annuale di Milestone!

Nel bel mezzo dell’attesa di un ritorno del pubblico sugli spalti, anche il team...

Halo Infinite: Nuovi dettagli sul multiplayer

Con la nuova finestra di lancio, fissata per il periodo festivo di fine 2021,...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

4,859FansLike
1,560FollowersFollow
220FollowersFollow
0SubscribersSubscribe

CORRELATI

Biomutant: un nuovo trailer rende omaggio a Star Wars

THQ Nordic e Experiment 101 hanno pubblicato un nuovo trailer per l'imminente rilascio del gioco di ruolo d'azione Biomutant, rendendo omaggio alla serie di Star Wars, visto...

Annunciata collaborazione tra PlayStation e Discord

PlayStation ha annunciato una nuova partnership con Discord che inizierà a integrare la popolare app di chat con PlayStation Network all'inizio del 2022. L'accordo vede...

Two Point Hospital – La recensione del sequel spirituale di Theme Hospital!

Two Point Hospital (adesso disponibile nella sua Jumbo Edition, completa dei DLC) è nientepopodimenoche - rullo di tamburi a profusione - il sequel spirituale...

NieR Replicant ver. 1.22474487139… – recensione

Se oggi siamo qui a parlare di NieR Replicant ver. 1.22 è per merito dell’incredibile successo ottenuto da NieR: Automata. Ciononostante, quella del suddetto...
spot_img
PUBBLICITÀspot_imgspot_img

I PIÙ VISTI DI OGGI