Vi presentiamo tutte le news annunciate durante il keynote del BlizzCon 2018

Come ogni appuntamento globale, ecco che il BlizzCon 2018  indossa l’abito delle feste, quello buono.
La community della Blizzard  viene accolta ed introdotta all’evento dal  co-fondatore Mark Morhaime.
Morhaime non fa troppi giri di parole, ma prende per mano la sua community, la sua famiglia virtuale ricordando i tanti traguardi raggiunti negli oltre 15 anni di lavoro. Ripristina le motivazioni, i sogni che ci sono sempre stati e che si avvicenderanno al timone della Blizzard considerando tutti la sua famiglia. Ovviamente non poteva dimenticare di ringraziare la sua personale famiglia che lo ha sostenuto da sempre.

Dopo questa introduzione “sentimentale”, Morhaime invita sul palco il nuovo presidente della Blizzard, J. Allen Brack.

Dopo anni passati a sviluppare e rendere World of Warcraft uno dei giochi più acquistati e giocati della casa, Brack ora diventa il nuovo leader, il condottiero. Come tale prende per mano il suo pubblico diventandone il custode e anfitrione lungo le novità riguardanti il mondo di World of Warcraft e non.

Dopo 13 anni in casa Blizzard, Brack considera la società non solo come azienda, ma un posto di inclusione alla stregua dei giochi che vengono sviluppati. Sì perché, come tutti in Blizzard, i giochi non sono solo svago, ma sono un luogo in cui far amicizia, sorridere, piangere, connettersi non solo attraverso la rete web. I games sono il tempio dell’anima di ogni giocatore di ogni età, paese ed estrazione sociale. A simbolo di ciò, il video che ripercorre le ultime finali dei campionati mondiali di Overwatch ed Hearthstone raccoglie e si identifica appieno con queste dichiarazioni.

Ma veniamo alle novità svelate durante il keynote.

Per il ventennale, la Blizzard vuole festeggiare Starcraft con un secondo gioco: Starcraft 2. Ulteriori news saranno annunciate nei panel della giornata di oggi.
Starcraft 2 sarà un titolo in cui computer ed esseri umani si fonderanno attraverso combattimenti sempre più competitivi.

Brack prosegue con l’annuncio di un nuovo eroe giocabile per Heroes of the Storm. Il personaggio, di nome Orphea, sarà disponibile per tutti a partire dal 2019; da subito  invece per i possessori del Virtual Ticket.

Brack lascia il palco passando la palla all’ Executive Producer John Hight,  considerato il vero leader per le ultime due espansioni di World of Warcraft.

Proprio sull’ultima espansione, Battle of Azeroth, Hight annuncia una “sub-espansione” dal titolo Tide of Vengeance le cui specifiche saranno esplicitate durante una sessione di Q&A (domande e risposte) in giornata.

Ma non basta. Hight presenta anche un viaggio di “ritorno alle origini”, di ritorno a casa per il mondo di World of Warcraft annunciando il come back di World of Warcraft Classic. Dopo 15 anni quindi sarà possibile rigiocare con la versione vanilla di World of Warcraft, il gioco da cui è iniziato tutto. Da ieri è possibile scaricare la demo usando il Virtual Ticket senza aspettare l’Estate 2019.

Dopo i classici, è la volta dei nuovi virgulti

Si prosegue nel viaggio “verso casa” passando per la Overwatch Arena  dove Jeff Kaplan fa gli onori di casa. Attraverso un bellissimo cinematic trailer vengono presentati nuovi character per Overwatch tra cui un simpatico e misterioso robot e la nuova eroina giocabile: Ashe

Kaplan passa il testimone al Creative Director, Ben Thompson per il capitolo Hearthstone. Senza troppi preamboli, viene inaugurata la nuova espansione: Rastakan’s Rumble.  Questa nuova espansione è stata pensata e sviluppata per amplificare quella tonalità di Arena e di combattimento nel cuore del gioco di carte più scaricato per mobile.
Con essa, arriveranno nuove carte specifiche: Sul’Thraze, Shakifin Fan, Spirit of the shark e Shirvallah The Tiger.


Infine, il palco viene lasciato a Wyatt Cheng, uno dei principali designer di Diablo. Cheng è felice del successo della serie Diablo tanto che non si è fermato. Ha voluto rompere le barriere ed alzare la posta in palio. Diablo avrà la sua controparte per mobile device: Diablo Immortal. Non una semplice riproposizione del titolo per pc, ma un nuovo gioco appositamente pensato per smartphone e Tablet.

All’indomani dell’uscita in Italia del primo Rog Phone di Asus, un titolo mobile come Diablo risulta essere un decisivo passo verso l’evoluzione del settore. Cheng infatti lancia subito un video-gameplay di pochi minuti, ma sufficienti per far vedere la dinamica di gioco (un massivo multiplayer), la dinamicità e la leggerezza di movimenti, oltre che il lato design.

Il gran finale

Pur non essendosi concluso così il keynote, abbiamo lasciato per ultima la notizia forse più applaudita: un nuovo ritorno per Warcraft.

Si tratta di Warcraft 3. Titolo che 16 anni prima aveva cambiato ed ispirato la vita di Pete Stilwell che lo presenta con entusiasmo sotto il nome di Warcraft 3 Reforged. Sarà come un nuovo capitolo per la storia di Warcraft che darà a tutti i giocatori l’opportunità di essere, trovati, cambiati ed ispirati.

Con il keynote è tutto. Vi aspettiamo con tutte le altre novità del BlizzCon 2018 su NerdPool!

Scrivi qui il tuo commento...