Scordatevi la sit-com degli anni novanta, scordatevi dell’atmosfera leggera, di gatti parlanti e di incantesimi divertenti.
“Le Terrificanti Avventure di Sabrina”, basato sui fumetti della Archie Comics e prodotto da Roberto Aguirre-Sacasa,disponibile su Netflix dal 26 Ottobre, non ha niente a che vedere con la serie “Sabrina, vita da strega”.

Già dal titolo si può intuire che la serie è molto più spaventosa dell’originale e, dal trailer, si era vista la svolta horror e dark. La nuova Sabrina non recita divertenti incantesimi, come faceva Melissa Joan Hart, ma piuttosto inquietanti riti satanici in latino. Salem non è più un simpatico e sarcastico stregone in forma animale, ma un goblin al servizio della comunità delle streghe. Una comunità devota ad un unico padrone: Satana.

La “nuova” Sabrina

“Le Terrificanti avventure di Sabrina” e “Sabrina, vita da strega”, traggono entrambe ispirazione dallo stesso personaggio creato per i fumetti della Archie Comics.
A partire dal 1962 la mezza strega Sabrina, è stata protagonista di molte magiche avventure assieme ai protagonisti di Riverdale.
Poi, nel 2014 Roberto Aguirre-Sacasa (creatore della serie e Showrunner di Riverdale) recupera il personaggio e ne crea una seconda versione più gotica e dark.

Le terrificanti avventure di Sabrina - Sabrina Spellman

La serie tv attuale, si ispira a questa seconda versione e da quello che abbiamo visto potrebbe diventare uno dei teen drama meglio riusciti degli ultimi anni.

La nuova Sabrina, interpretata da una splendida Kiernan Shipka (Mad Men) è per metà strega e per metà umana e cerca in tutti i modi di conciliare entrambi gli aspetti della sua vita, bilanciando la sua vita magica con quella della liceale.
Ma la tradizione delle streghe vuole che, a sedici anni, si compia un battesimo in cui ogni strega rinunci a qualsiasi legame con la sua vita mortale e dedichi se stessa e la sua vita al servizio di Satana. Solo che, la giovane Sabrina non è d’accordo con quella che considera un una tradizione retrogada e che limita il libero arbitrio.

le terrificanti avventure di sabrina -sabrina spellman - il battesimo
Il battesimo oscuro di Sabrina

La lotta per la libertà

La scelta è potere o libertà, ma Sabrina non vuole rinunciare a sè stessa per avere più potere e metterlo al servizio del signore oscuro. 
Quest’ultimo non vuole che lei abbia entrambi, secondo Prudence se lei avesse sia potere che libertà il signore oscuro sarebbe terrorizzato da lei. Perchè?

E’ un uomo, no?

La lotta e la ribellione di Sabrina sono riassunti in questa breve osservazione di Prudence (capo delle “weird sisters” e strega pura).
Nel corso di questa prima stagione vedremo la mezza strega combattere contro il patriarcato della comunità delle streghe, nella forma di Satana in persona, ma presente anche in tradizioni retrograde, come quella della settima puntata incentrata sul cannibalismo.
Sabrina, non combatterà la sua battaglia solo nel mondo magico, ma anche nel suo liceo, dove fonderà un associazione, la Wicca (Women’s Intersectional Cultural and Creative Association) che si batte affinchè i bulli vengano puniti per le loro azioni, nonostante il preside minimizzi le loro bravate.

Personaggi diabolici in una contesto da brividi

Fatta eccezione per la spettacolare protagonista, tra i personaggi meglio riusciti della serie spiccano le due zie di Sabrina. Zia Hilda (Lucy Davis) e zia Zelda (Miranta Otto) la prima più dolce, materna e permissiva e la secondo più severa e profondamente devota al signore oscuro, ma entrambe molto affezionate alla nipote, tanto da fare qualsiasi cosa per proteggerla.
Il rapporto di odio ed amore tra le due è una delle dinamiche più interessanti delle ultime puntate e si spera verrà maggiormente approfondito nella seconda stagione, che è già stata confermata.

Zia Hilda - le terrificanti avventure di sabrina
Zia Hilda – Lucy Davis
zia zelda - le terrificanti avventure di sabrina
Zia Zelda – Miranda Otto

A fare un pò da voce della coscienza di Sabrina troviamo il cugino pansessuale di Sabrina, Ambrose Spellman (Chance Perdomo) agli arresti domiciliari da 75 anni.
La famiglia Spellman funziona in ottima sintonia e crea dinamiche famigliare genuine e piacevoli.

ambrose spellman - le terrificanti avventure di sabrina
Ambrose Spellman – Chance Perdomo

Insieme alla famiglia Spellman interagiscono tutti gli altri personaggi della chiesa della notte, dal maligno padre Blackwood (Richard Coyle) alle Weird Sisters il cui capo, Prudence (Tati Gabrielle), viene presentato inizialmente come nemesi di Sabrina, ma alla fine dovrà fare i conti con le conseguenze di quelle tradizioni che tanto idolatrava.

Altro personaggi con una grande potenzialità è Madame Satan (Michelle Gomez), carismatica, ambigua, potente e pericolosa. Ogni volta che è presente ruba la scena agli altri personaggi, purtroppo però il personaggio non è stato ampiamente approfondito e resta difficile verso la fine collocarla all’interno della narrazione.

le terrificanti avventure di sabrina - padre blackwood
Padre Blackwood – Richard Coyle
le terrificanti avventure di sabrina - the weird sisters
The Weird Sisters
le terrificanti avventure di sabrina - madame satan
Mary Wardwell aka Madame Satan – Michelle Gomez

Una serie imperfetta

Le terrificanti avventure di Sabrina non è una serie perfetta, ci mette un pò ad ingranare ed entrare nel vivo.
Le prime puntante sono più lente rispetto al finale, servono a presentare i personaggi e le varie dinamiche che li collegano. 
Uno tra i rapporti meno riusciti è sicuramente quello tra Harvey (Ross Lynch)e Sabrina, dove lui dovrebbe rappresentare un indissolubile legame tra Sabrina e il mondo umano, si nota una mancanza di feeling tra i due giovani.
Anche temi come il bullismo e l’affermazione della propria sessualità, per quanto piacevolmente trattati sono stati poco approfonditi e lo sviluppo è superficiale.
Infine alle story-line secondarie, come quella di Roz (Jaz Sinclair) e Susie (Lachlan Watson), è stato dato troppo poco spazio e non ci permette di creare un legame con i personaggi del mondo umano creando così uno squilibro tra umano e soprannaturale.

Harvey Kinkle – Ross Lynch
Sabrina, Roz e Susie

Molto azzeccata invece, la scelta della location. Greendale sembra un luogo atemporale, con ambientazioni anni sessanta ma computer e smartphone.
La cittadina è tetra e circondata da foreste, quale luogo migliore per ospitare una comunità di streghe?
Inoltre la casa degli Spellman è magnificamente inquientante e straordinariamente accogliente, un luogo pieno di lunghi corridoi, specchi e candele.

Le Terrificanti avventure di Sabrina – Conclusioni

“Le terrificanti avventure di Sabrina” è un prodotto grandioso e promette un futuro di grandi avvenimenti.
E’ una delle serie che mi sento maggiormente di consigliare, insieme a Hill House (leggi qui la recensione), tra le uscite di Ottobre su Netflix. 

Il Binge-Watching è assicurato!

E voi?
Avete visto la serie? Che ne pensate?
Scrivetemelo nei commenti 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Commenta qui!
Please enter your name here