IN EVIDENZA

L’attacco dei giganti capitolo 111: quale sarà il futuro di Mikasa?

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,447FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Se non temete gli spoiler, continuate a leggere le succose anteprime sul prossimo capitolo!

Il punto della situazione, dopo l’ultimo capitolo della serie, il 110, vede Eren lasciare i compagno per guidare una fazione ribelle. Dal canto loro i Survey Scouts stanno cercando di intercettarlo prima di trovare Zeke, il fratellastro di Eren e infine la povera Mikasa ora ha ben altro che i suoi problemi di cuore di cui preoccuparsi.
Senza contare che noi iniziamo a voler conoscere il suo passato.

All’inizio del capitolo abbiamo visto Mikasa imbattersi nel volto piuttosto familiare di Kiyomi Azumabito che le dice che è la benvenuta se volesse lasciare l’isola per Hizuru.

L'attacco dei giganti
L’attacco dei giganti, il manga è arrivato al capitolo 111

“Signorina Mikasa, se succede qualcosa, per favore, fugga sulla nostra nave.” Naturalmente lei declina l’offerta per restare su Paradis sino alla fine.
“Come Eldian, indipendentemente dall’eredità di mia madre, metterei in pericolo gli Azumabitos se venissi con te.
Voglio vedere il destino dell’isola in cui sono nata e cresciuta, quindi non preoccuparti per me.”
Il gentile gesto di Kiyomi è però reso più acre poco dopo, quando Mikasa scopre che Kiyomi è molto più interessata a The Rumbling of Paradis che al vero destino dell’isola. A questo punto l’ambasciatore di Hizuru in lacrime confessa lo stato in cui versa suo clan.

“Sì, se The Rumbling non sarà all’altezza delle aspettative, noi Azumbitos siamo finiti. Hizuru, la nostra nazione, ci punirà per aver agito per conto nostro.
Tutti gli investimenti fino ad ora andranno sprecati. Sarà la fine del clan Azumbito.”
Tuttavia, prima che le donne si separino, Kiyomi ferma Mikasa per chiarire che, benché la famiglia Azumabito lavori per il suo solo interesse, l’ambasciatrice ci tiene a ricordarle che la sua vera natura è protettiva.

L'attacco dei giganti
L’attacco dei giganti, il manga è arrivato al capitolo 111
Advertising

“Il clan Azumabito si è adattato per sopravvivere in questi tempi tumultuosi.
È diventata una volpe avida che ha occhi solo per i soldi. Tuttavia, non abbiamo perso l’orgoglio del clan che tua madre ci ha lasciato.
Non importa cosa succede a questa nazione, ti proteggeremo.”
Mentre non ci sia ancora alcun indizio che alla fine Mikasa volerà a Hizaru, l’insistenza di Kiyomi da campo ad alcuni sospetti che questo possa avvenire in tempi non lunghi.
Inoltre, se la famiglia Azumabito è così disposta a proteggere Mikasa anche nelle circostanze più terribili, questo potrebbe fornirci ulteriori informazioni sulla patria della nostra eroina.

Queste informazioni potrebbero saltar fuori presto, anche se non nelle circostanze che ci aspettiamo.

Ma noi non siamo così sicuri che Mikasa abbia realmente bisogno dell’aiuto di Kiyomi, siamo invece piuttosto sicuri che lei saprà cavarsela egregiamente da sola.

L'attacco dei giganti
L’attacco dei giganti, il manga è arrivato al capitolo 111

Per tutti quelli che in questi ultimi anni si siano lasciati scappare quello che è uno di migliori shōnen della nuova generazione, ricordiamo che “L’attacco dei giganti” è pubblicato in Italia da Planet Manga, etichetta della Panini nella collana Generation Manga.
Originariamente creato da Hajime Isayama per Bessatsu Shonen Magazine di Kodansha nel 2009, “Attack on Titan” (進撃の巨人 Shingeki no kyojin, lett. “Il gigante dell’avanzata”) è una serie ambientata in un mondo post-apocalittico in cui gli ultimi resti dell’umanità vivono all’interno di città protette da alte mura per sfuggire al pericolo dei Titani, mostri giganti che divorano gli esseri umani.
Il personaggio principale, Eren Yeager, si unisce all’esercito con i suoi due amici d’infanzia Mikasa e Armin dopo che i Titani attaccano la sua città natale.

L'attacco dei giganti
L’attacco dei giganti, il manga è arrivato al capitolo 111
Leggi anche:
Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,447FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...