IN EVIDENZA

7seeds sbarca su Netflix

Monthly Flowers lo annuncia sulla copertina del numero di gennaio

La serie post-apocalittica di Yumi Tamura si è conclusa a maggio 2017 con il 35° volume (e un cd drama) ma è di queste ore la notizia che la copertina del numero di gennaio 2019 della rivista Monthly Flowers di Shogakukan presenterà un’immagine di copertina che rivela che il manga 7SEEDS di Yumi Tamura ha ispirato un adattamento anime di Netflix. La rivista sarà disponibile mercoledì.

Tamura ha lanciato la serie nel 2001 nella rivista Bessatsu Shōjo Comic, prima di trasferirla su Monthly Flowers.

7seeds Tamura
7Seeds, copertine dei vari tankōbon e della rivista Flower.

La serie originale è incentrata su Natsu, che improvvisamente si sveglia un giorno e si ritrova in mezzo all’oceano. Lei è con altri sei sconosciuti, e nessuno di loro ricorda come si sono trovati in quella situazione.
Finiscono per arenarsi su un’isola, dove una “guida” spiega loro che fanno parte di un progetto governativo per preservare criogenicamente gruppi di persone e assicurare così la sopravvivenza dell’umanità dopo che gli scienziati avevano predetto la distruzione del mondo.
Il gruppo di Natsu scopre di essere in Giappone, dopo una catastrofe, e tutti devono imparare come sopravvivere in questa nuova realtà post-apocalittica.

La serie è stata nominata nella categoria Comic per il 49esimo premio Seiun lo scorso aprile. 

Il manga si è anche classificato tra i 20 migliori manga per i lettori femminili dell’edizione 2018 della guida Takarajimasha Kono Manga ga Sugoi!  ha inoltre vinto, nella categoria Shōjo, il 52° Annual Shogakukan Manga Awards nel 2007. Shogakukan ha pubblicato il fanbook 7SEEDS Official Fanbook: Edge of Emotions nel 2011.

La copertina del 24° tankōbon di 7Seeds.

Tamura ha lanciato il manga spin-off di 7SEEDS Gaiden ad agosto 2017 e l’ha terminato nell’ottobre 2017. Shogakukan li ha raccolti in un volume pubblicato a gennaio.

Il manga di Mystery to Iu Nakare uscì sulla rivista nel novembre 2017, mentre Shogakukan ha pubblicato il terzo volume della raccolta il 10 ottobre. Tamura ha pubblicato anche un manga one-shot con lo stesso titolo nel 2016, mentre Zōkan Flowers di Shogakukan ha ripubblicato quel one-shoot di 78 pagine nel 2017 per commemorare la serie.

Il manga Basara (ben 27 volumi) uscì su Bessatsu Shōjo Comic dal 1990 al 1998. Viz Media lo ha pubblicato in inglese nel 2003-2008.

Basara.

Basara, il manga, ha ispirato la serie animata di 13 episodi della serie televisiva Legend of Basara nel 1998.

Viz Media ha anche pubblicato i due volumi del manga Chicago nel 2002-2003 e il manga Wild Com di un volume nel 2004 mentre Tomoe ga Yuku! ha ispirato una serie OVA nel 1991-1992.

Leggi anche:

Dragon Ball Super: Toyotaro parla di Broly dopo aver visto il film

One Piece dice addio ad un altro personaggio

Shogakukan annuncia nuove serie manga per il 2019

Creamy Mami: in arrivo il nuovo manga

Scrivi qui il tuo commento...