Tosca dei boschi è una graphic novel scritta da Teresa Radice e disegnata da Stefano Turconi, edita da Bao Pubblishing è stata presentata in occasione di Lucca Comics&Games 2018.

Trama

Siamo in epoca tardo medievale, periodo in cui le città di Firenze e Siena erano rivali. Lucilla, figlia del Duca di Fieramosca è destinata a un matrimonio combinato. La sua vita verrà però stravolta dall’arrivo di Tosca, un abile ladruncola e suo fratello Rinaldo, aspirante menestrello.  Lucilla invece, che vive  rinchiusa nel castello dalla nascita, educata per diventare un giorno duchessa (le scene con le fantesche sono esilaranti) è affascinata dal loro stile di vita e vuole apprenderne il più possibile. Riuscirà Lucilla a farsi ascoltare dal Duca Fieramosca?

Interessate notare come il primo capitolo sia, volendo, auto conclusivo, mentre i successivi seguono una trama orizzontale, dando la possibilità al lettore di conoscere meglio i personaggi. Nel corso della storia i personaggi crescono, imparando gli uni dagli altri.

A fare da cornice a Tosca dei Boschi, la campagna toscana e le bellissime città di Siena e Firenze che proprio in quel periodo, cominciavano a prendere la forma che ancora oggi le identifica. Come non incantarsi davanti alle tavole a matite colorate di Turconi? E poi ci sono le canzoni di Rinaldo! Che non sono altro che versi dei grandi poeti del periodo, quali Petrarca, Dante e Boccaccio. Un’altra volta Radice e Turconi non lasciano nulla al caso. Tutto quello che producono viene da un profondo studio della materia oltre che bravura e passione per il loro lavoro.

Considerazioni

Tosca dei boschi si rivolge a un pubblico giovane. Questo non vuol dire che non sia fruibile agli adulti. Sicuramente però non dà le stesse emozioni dell’intenso Non stancarti di andare e del melanconico Il porto proibito.  In questo libro è però palpabile l’esperienza disneiana: i risvolti di trama, i richiami ai Classici Disney perfino alcune tavole rispecchiano la carriera degli autori presso la casa di Topolino.

In occasione dell’uscita a Lucca, Tosca dei boschi è uscita in edizione Regular e nella bellissima Variant in 1000 pezzi numerati con sovra copertina dorata al prezzo di 20€.

Vi ricordo inoltre che il 26 dicembre, nel numero di Topolino, trovate la prima parte della loro nuova storia: la versione paperesca di Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen. Non siete curiosi?

E voi avete già letto Tosca dei boschi? Quali titoli Bao Publishing avete letto recentemente? Fatecelo sapere nei commenti.