Direttamente da quel crogiuolo di teorie che è Reddit, la nuova speculazione su chi sarà a indossare il Guanto dell’Infinito nel capitolo finale dell’MCU attuale.

In questi casi è d’obbligo un recap. Qual’è stata la storia del Guanto dell’Infinto prima degli eventi di Avengers: Infinity War, e come possiamo collegarlo alla potente famiglia di Thor e a suo padre Odino?

Il Guanto dell’Infinito è comparso nel Marvel Cinematic Universe ben prima che venisse si parlasse di Thanos. Con un piccolo easter egg nel primo film dedicato a Thor, il leggendario artefatto è stato mostrato nella stanza del tesoro di Odino. Per anni i fan si sono arrovellati il cervello cercando di capire che ci faceva un altro Guanto dell’Infinito nell’universo Marvel.

Avengers: Endgame
Odino, Padre degli dei.

Questo finché Hela in Thor: Ragnarok ha posto fine alle speculazioni, dichiarando che quello presente su Asgard era un falso.

Tuttavia, non molti sono stati disposti a crederle. Odino non avrebbe riconosciuto un falso? Impossibile credere a questa versione. Una nuova teoria, pubblicata dall’utente ThanosMinion il 5 dicembre su Reddit, cerca quindi di spiegare come sia arrivato quel particolare Guanto dell’Infinito nelle stanze del tesoro di Asgard, ricostruendo la storia dello strumento fin dalle origini dell’MCU sino al prossimo Avengers: Endgame.

Tutto inizia dall’idea che il padre di Thor sia stato il primo a sfruttare la potenza delle Gemme dell’Infinito, ai tempi in cui era ancora un grande e potente conquistatore e al suo fianco c’era la figlia Hela. Secondo questa teoria, Odino avrebbe cercato di potenziarsi, esattamente come ha fatto Thanos in Avengers: Infinity War.

Per questo ha recuperato (o ha fatto costruire?) il primo Guanto dell’Infinito.

Avengers: Endgame
Hela, figlia di Odino, dea degli Inferi.

Quando però è arrivato al momento di raccogliere la Gemma dell’Anima, dopo aver acquisito quelle della Realtà e dello Spazio, non è riuscito a sacrificare ciò che aveva di più caro per ottenerla: sua figlia Hela.
Al contrario di Thanos, che gli si dimostra quindi superiore.

L’aver quasi perso sua figlia ha reso Odino meno violento, irascibile e spietato, sino a farne quello che oggi conosciamo. Questo mutamento però non è rimasto privo di conseguenze e la stessa Hela, che a parti invertite avrebbe fatto una scelta diversa, ha iniziato a disprezzarlo e a considerarlo un vile, un debole, inadatto a governare l’universo.

Per proteggere la realtà dalla figlia, Odino decide quindi di rinchiuderla in Hel e di distruggere il Guanto dell’Infinito, sostituendolo con uno falso. Proprio quest’ultimo sarebbe quello tenuto nascosto nei sotterranei di Asgard, insieme alle Gemme che Odino aveva già conquistato.

Avengers: Endgame
Thanos, il folle di Titano.

Qualche eone dopo, Thanos decide di dare l’avvio al suo piano e Loki, venuto a conoscenza dell’interesse del Titano, decide di portargli proprio il Guanto fasullo, sottraendolo di nascosto al padre adottivo. Il futuro decimatore dell’universo lo riconosce come falso e chiede al Dio degli Inganni di rimetterlo al suo posto per non destare sospetti.

Grazie a questo tradimento Thanos decide che può fidarsi di Loki, quindi gli affida una delle Gemme dell’Infinito, e il proprio esercito, per conquistare la Terra, come abbiamo visto nel primo film della serie, The Avengers.

Dopo il fallimento di Ronan e Loki, Thanos decide che è giunto il momento di prendere in mano la situazione. Avendo capito che Odino ha distrutto il Guanto dell’Infinito originale, si reca su Nidavellir, per obbligare Eitri a costruirne uno nuovo. In questo momento è Hela a controllare Asgard, dove è custodito il Tesseract, così Thanos decide di iniziare dalla Gemma del Potere nascosta su Xandar. Mentre Thanos è così impegnato Hela viene sconfitta e gli asgardiani si ritrovano alla deriva nello spazio. Thanos può quindi attaccarli direttamente e dare il via agli eventi di Avengers: Infinity War che condurranno al temibile snap.

Questa teoria proposta da ThanosMinion è certamente molto complessa, ma ha il pregio di risolvere alcuni dubbi degli appassionati riguardo alla storia del Guanto dell’Infinito.

Dall’esistenza di un falso nei sotterranei di Asgard alle ragioni per cui il Titano ha atteso così a lungo per cercare di mettere in pratica i propri scopi malvagi, tutto trova una sua logica spiegazione.

Avengers: Endgame
Loki e Thor, figli di Odino.

Se questa teoria fosse vera, potrebbe aprire nuove possibilità per il prossimo capitolo della saga degli Avengers. Possiamo infatti supporre che se Odino è stato capace di controllare il Guanto dell’Infinito in passato, probabilmente anche suo figlio Thor potrebbe avere la forza necessaria a sostenerne la potenza. Diventa così molto più credibile la possibilità che il Dio del Tuono decida di imbracciarlo in Avengers: Endgame per sconfiggere definitivamente Thanos e riportare in vita le vittime della Decimazione.

Sarebbe un buon modo per chiudere non solo il suo arco narrativo, ma anche quello di Odino: il padre ha educato il figlio a non ripetere i propri errori, usando il potente artefatto per salvare l’universo invece che per conquistarlo.

Che ne dite? Vi convince l’idea che Thor possa indossare e sfruttare il Guanto dell’Infinito in Avengers: Endgame? Vi sembra una teoria credibile?

Leggi anche:

Avengers : Infinity Thanos – SPOILER ALERT!

Avengers – Russo spiega la funzione della gemma dell’anima

Avengers 4 – Conosciamo la visione di Doctor Strange? [SPOILER ALERT]

Scrivi qui il tuo commento...