black mirror: bandersnatch netflix easter eggs

Black Mirror: Bandersnatch è l’episodio speciale interattivo dell’omonima serie tv. Chi ha un pò di famigliarità con Black Mirror saprà di certo che in ogni episodio speciale la serie include alcuni Easter Eggs, cioè riferimenti a puntate precedenti attraverso poster, giornali, sottotitoli, ecc…

Per sapere di cosa parla Black Mirror: Bandersnatch – Clicca qui

Di seguito elenchiamo tutti gli Easter Eggs contenuti in Bandersnatch:

1- Metalhead

Metalhead è un episodio di genere thriller/post apocalittico diretto da David Slade, lo stesso di Bandersnatch. Il poster con il robot è appeso ad una parete e fa riferimento ad un gioco, progettato da Colin Ritman.

metalhead black mirror bandersnatch easter eggs finale

2 – Nosedive

Sempre in riferimento al mondo dei videogiochi troviamo “Nohzdyve “, il nuovo progetto di Colin, ancora in fase di programmazione. Il titolo è leggermente diverso, ma come non pensare al primo episodio della terza stagione? Nosedive ha come protagonista Bryce Dallas Howard ed è ambientato in una realtà in cui una donna si confronta con una società in cui la valutazione e l’approvazione degli altri attraverso un app con cui si da un massimo di 5 stelle alle persone, è la cosa più importante.

nosedive black mirror bandersnatch easter eggs finale
nosedive black mirror bandersnatch easter eggs finale


3 – San Junipero

In Bandersnatch, Stefan è sotto la cura della terapista, la Dottoressa Haynes. La dottoressa lavora in una clinica chiamata Saint Juniper, vi ricorda qualcosa?

san junipero black mirror bandersnatch easter eggs finale

4 – White Bear

Stefan usa un glifo nel suo videogioco, questo segno rappresenta la possibilità della scelta. Il simbolo viene rappresentato come nella straziante puntata di White Bear, secondo episodio della seconda stagione. In questa puntata, Victoria Skillane è costretta a subire la sua punizione nel parco della giustizia, per aver registrato per divertimento il proprio fidanzato mentre torturava ed uccideva una bambina.

white bear black mirror bandersnatch easter eggs finale

5 – TCKR Systems

La TCKR Systems è una societò specializzata nella tecnologia neurale, già inserita in altri quattro episodi della serie: Playtest, San Junipero, Metalhead e Black Museum.In Bandersnatch sembra che la TCKR Systems possa essere un’evoluzione della Tuckersoft, l’azienda che si occupa dello sviluppo dei videogiochi nel 1984.

txkr system black mirror bandersnatch easter eggs finale

6 – Hang the DJ, Be Right Back, USS Callister e Fifteen Million Merits

In un particolare finale di Bandersnatch vedremo la copertina del “Sun” che fa riferimento ad altri quattro episodi della celebre serie. A parte la storia principale che parla di Stefan che ha fatto a pezzi il corpo di sui padre, sulla colonna di destra troviamo due piccoli articoli. Il primo recita: “La futuristica ‘Love Machine‘ è stata sviluppata dal software BRB. Gli sviluppatori sperano di connettere le persone con il loro match perfetto”, non vi ricorda tanto la trama di Hang The DJ?
Mentre il nome della società BRB ricorda Be Right Back l’episodio della seconda stagione.

sun black mirror bandersnatch netflix easter eggs finale

Subito sotto un altro pezzo è intitolato “Space Fleet“. Vi ricordate il famoso programma televisivo, tanto amato da Robert Daly nell’episodio della quarta stagione “USS Callister?”
Per finire l’ultimo pezzo è intitolato “15 Million Talent Team” un chiaro riferimento al secondo episodio della prima stagione “Fifteen Million Merits” ambientato in un futuro distopico in cui le persone possono sfuggire alla schiavitù solo attraverso uno spettacolo chiamato “Hot Shot”.

7 – National Anthem

Uno degli altri videogiochi sviluppati dalla Tuckersoft sembra essere un chiaro riferimento al primissimo episodio di Black Mirror (quello sul primo ministro per intenderci), infatti nel corridoio vicino alla posta di Thakur vediamo un poster per un gioco chiamato “Pig in a Poke“.

Guardate all’estrema destra

Un chiaro riferimento anche in uno dei finali, quando Stefan fa a pezzi il padre e il gioco di Bandersnatch arriva ai giorni nostri. In un intervista alla figlia di Colin, Pearl che sta sviluppando una nuova versione interattiva del gioco (proprio per Netflix), le notizie che strisciano in televisione dicono “L’ex PM Michael Callow vince Celebrity Bake Off.

Sempre nella stessa striscia del telegiornale troviamo anche i seguenti riferimenti:

  • The Waldo Moment: “Liam Monroe entra a Buckingham Palace”
  • Crocodile: “Memoria pionieristica della polizia del Regno Unito”
  • USS Callister: “La Space Fleet si riunisce agli Emmy”
  • Hated in The Nation: “Granular sta per svelare il prototipo di drone impollinatore”

In Black Mirro: Bandersnatch c’è anche una scena aggiuntiva nella quale si sono imbattuti diversi “giocatori” e, dovrebbe apparire nel finale in cui il piccolo Stefan muore con la madre.

La scena mostra Stefan sullo stesso bus che aveva preso per andare alla Tuckersoft la prima volta, stavolta però, invece delle cassette tira fuori la cassetta del videogioco di Bandersnatch da cui escono dei suoni poco piacevoli. I suoni sono dei dati leggibili da un computer ZX spectrum (come quqello che usa Stefan per programmare il videogioco) ed attraverso un emulatore viene fuori un QR Code:

Il codice conduce ad una pagina nascosta nel sito della Tuckersoft dove possiamo vede alcuni dei videogiochi non mostrati nel film.
Nella pagine di Nohzdyve si può davvero scaricare il gioco ma è giocabile solo attraverso un emulatore ZX Spectrum.

Ti potrebbe interessare anche “Black Mirror: Bandersnatch – Il gioco delle scelte”

Se vuoi restare sempre aggiornato sul mondo delle serie tv – clicca qui

Scrivi qui il tuo commento...