IN EVIDENZA

Dragon Ball Z: i remaster giapponesi contengono censure

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Recentemente in Giappone  è stata diffusa una collection di Blu-ray dedicati a tutti i film di Dragon Ball Z.

Le immagini sono state notevolmente migliorate e la qualità è decisamente di un livello superiore, ma pare che le versioni restaurate contengano evidenti censure.

Un utente Twitter ,che ha pubblicato diversi screen comparativi tra la nuova versione dei film di Dragon Ball Z e quella vecchia, ha segnalato ciò.

Uno dei motivi della condivisione di questi post è sottolineare il decisivo miglioramento di qualità della grafica nell’opera di rimasterizzazione.

Vengono fuori anche le notevoli differenze con la versione originale.

Advertising

La Toei Animation ha portato alcune censure sui cosiddetti gestacci fatti da alcuni dei nostri amati protagonisti nel corso delle varie pellicole.

Il più significativo di tutti riguarda il piccolo Trunks che affronta il temibile Super Saiyan Leggendario.

Nella versione non Blu-ray, il principino dei saiyan fa mostra del suo regale dito medio a Broly per provocarlo.

Come si vede dall’immagine di una pellicola restaurata, il gestaccio è stato sostituito da un semplice pugno chiuso. Questo ci dispiace parecchio: ci piaceva che Trunks mandasse a quel paese il grosso e temibile Broly.

Si vedono di seguito altri Tweet comparativi con le censure:

Leggi anche:

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...