Rufy, il protagonista di One Piece, ha subito molti attacchi letali dai nemici in cerca della sua morte.
Finora Cappello di Paglia è sempre stato in grado di sfuggire alla morte perché è un avversario davvero duro da eliminare.

Durante il fine settimana è stato trasmesso l’ultimo episodio di One Piece, dove Rufy è stato messo alle strette durante il combattimento faccia a faccia con Katakuri, membro della famiglia Charlotte.
La sorella del suo avversario, Flambe, ha attaccato Cappello di Paglia paralizzandogli la gamba, per aiutare il fratello nel combattimento.

Questo attacco ha permesso a Katakuri di ferire gravemente Cappello di Paglia: la battaglia si è messa male per quest’ultimo quando Flambe si è schierata in prima linea, per sferrare il suo attacco finale.

Rufy, messo alle strette, riesce a scavare in profondità e ad utilizzare un potere che non aveva mai usato prima. Riesce a sfruttare il potere di osservazione con il quale prevede anche il futuro. Lo stesso potere, il potere di Haki, è insito in Katakuri. Quest’ultimo lo utilizza per schivare i colpi proprio come farà Rufy per mettersi in salvo.

Flambe risulta infastidita dallo sventramento del suo piano all’apparenza perfetto, ma i fans di One Piece sanno bene che il capitano dal Cappello di Paglia non conosce la parola impossibile.

Rufy è sempre sfuggito agli attacchi letali dei suoi nemici perché lui non si pone limiti. Tenta sempre di superarli e, quando è messo alle strette, riesce sempre nel suo intento.

Leggi anche:

Scrivi qui il tuo commento...