Dragon Ball Super: Broly è sbarcato anche negli States e oltre ad aver scalato i botteghini internazionali, ha dato ai fans nuovi potenziali spunti per il futuro. L’hype per il franchise è a livelli massimi.

Oltre ai nuovi focus sui quali Akira Toriyama e il suo team hanno lavorato anche per riallineare il franchise, in Dragon Ball Super: Broly non potevano mancare le pietre miliari.

Puoi chiamarmi Kakaroth [SPOILER]

Come molti di noi sanno, il vecchio Broly era un Saiyan piuttosto taciturno, con un odio spasmodico verso Goku. L’unica parola mai detta dal ragazzone era “Kakaroth”. L’ha urlata spesso, perdendo anche il controllo dei suoi poteri, esplorando così lo stadio del berserker.

Broly

Nella scena finale del film, grazie ad un desiderio di Cheelai tramite le sfere del drago, vediamo Broly trasportato indietro nel tempo nel pianeta dove è cresciuto. Cheelai e Lemo, reclute di Freezer, lo prenderanno in custodia per non farlo imbattere in Gogeta che sarà colui che porrà fine alla sua esistenza.

La loro vita non sarà facile ma, fortunatamente, Goku si teletrasporterà sul pianeta Vampa con un kit di comfort della Capsule Corporation. I tre saranno messi a loro agio e Goku spiegherà che vuole per Broly il meglio.

Ma dove si nascoste la pietra miliare di Dragon Ball?

Mentre Goku lascia l’energumeno Saiyan e i suoi amici, dirà loro questa frase: “Io sono Goku ma puoi chiamarmi Kakaroth, Broly.”

Goku

Con questa battuta di Dragon Ball Super: Broly, Goku per la prima volta si riferisce a se stesso come Saiyan e con il suo nome Saiyan.
Il protagonista di questo franchise, non si era mai riferito con questi termini alla sua natura.
L’unico che si è sempre rivolto a lui con il suo nome Saiyan, è Vegeta.

I fans di lunga data sono stati molto felici di aver udito queste parole dal buon Saiyan.
Questa frase è anche importante perchè ha dato una nuova intestità all’orgoglio Saiyan.

La consapevolezza e l’avvicinamento di Goku alle sue origini, potrebbero essere un punto importante per il futuro di Dragon Ball Super?

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti

Leggi anche:

Scrivi qui il tuo commento...