Lenovo

Non aprite questo volume impreparati, una delle più grande paure che probabilmente tutti noi abbiamo vissuto nell’infanzia è racchiusa per davvero nelle pagine di Babau.

Star Comics ha pubblicato il primo di due volumi di Babau, fumetto scritto da Mathieu Salvia e disegnato da Djet. Una trama interessante e un disegno apprezzabilissimo, dettagliato e ammaliante che tradisce il lettore impreparato mostrando dopo poche pagine la paura e la crudeltà della minaccia che ogni bambino teme.

Ed è proprio un bambino, Elliot, che dovrà affrontare queste creature malvagie che si nutrono delle paure, del rancore e dell’odio degli esseri umani. La strada di questa battaglia inizierà subito in salita per il protagonista, e scopriremo di quanta forza Elliot è dotato.

I toni sono molto dark, di sicuro apprezzati da chi ama i racconti gotici. La narrazione è scorrevole e ben accompagnata dalle immagini che ci fanno distogliere lo sguardo dalle pagine di questo primo volume.
Una forte lotta tra bene e male, che lascia forse spazio a una possibile redenzione di chi, per natura, è stato sopraffatto dalla crudeltà ma ha saputo far emergere ciò che di buono ha scoperto in se stesso.

Tanti sono gli interrogativi che rimarranno aperti alla fine. La speranza, dal nostro punto di vista, è anche quella di poter colmare nel secondo volume la nostra curiosità sulla storia di Elliot. Ma anche qualche dubbio su quello che, per ora, sembra apparire come delle piccole lacune della sceneggiatura.

Sinossi

Appassionato lettore, Elliot ama da sempre, in particolare, le storie di mostri e di babau, in particolare: creature che la notte si nascondono nell’ombra, o sotto i letti dei bambini, per spaventarli. Ma Elliot non immagina che i Babau cambieranno la sua vita… Testimone della violenta e sanguinosa morte dei suoi genitori, il bambino scoprirà che i Babau esistono davvero, e che le loro esistenze sono regolate da un codice preciso. Quando uno dei mostri più potenti mai esistiti decide di proteggerlo, Elliot si ritrova in mezzo a una guerra tra mostri, catapultato in un universo tanto terrificante quanto affascinante. E lo vivrà da protagonista. Mathieu Salvia e Djet reinventano una “mitologia dell’infanzia” con una storia dell’orrore, un percorso iniziatico verso l’accettazione della paura e del dolore. Una avventura toccante e fantastica, con un aspetto grafico moderno, che strizza l’occhio tanto ai comics quanto agli anime.

Leggi anche: