E’ giovedì e come ogni buon giovedì eccoci qua con le impressioni a caldo, sulla terza puntata di The Promised Neverland, un anime fresco fresco di inizio 2019 disponibile sulla piattaforma di streaming online VVVVID.

Arriva la seconda mamma

Il secondo episodio si è presentato come un piacevole filler, dove ci vengono spiegate le idee dei tre protagonisti Emma, Norman e Ray: i bambini hanno capito che l’orfanotrofio è solo una copertura per qualcosa di molto più losco e malvagio, e che loro vengono usati come cibo per qualche essere sconosciuto. Questa puntata non è stata particolarmente movimentata, però il colpo di scena è arrivato come una mazzata sul finale. Emma e Norman sembrano aver trovato il modo per raggirare mamma, quando spuntano un nuovo orfano e una nuova “mamma”: Krone.

The Promised Neverland

Krone è un personaggio assai particolare: si presenta come una donna di colore molto alta, dall’espressione perennemente sorridente e dolce, ma….ci torneremo in seguito!

Clima di terrore

All’inizio del terzo episodio, i bambini cominciano la loro investigazione e cominciano a sospettare che ci siano delle cimici sparse nell’orfanotrofio o addosso agli altri ospiti. Norman ipotizza che le cimici possano essere addosso ai bambini, e che servano a monitorare la crescita del loro cervello attraverso lo studio.

Vi chiedete perchè il cervello? Semplice! Sarebbe la parte più succosa dei piccoli infanti. Ecco spiegato perchè tutti sono ossessionati dal migliorare l’intelligenza dei piccoli.

Nel corso della puntata, veniamo a conoscenza di un’altra informazione su Mamma, ovvero che si chiama Madre Isabella e che essere una “mamma” pare essere un titolo molto prestigioso. Isabella, come anche Krone, sono al servizio di alcuni demoni in qualità di allevatrici dei bambini e hanno il compito di venderli nelle condizioni migliori possibili. Ecco spiegato perchè sono così dolci e accondiscendenti verso i piccoli.

Come era successo nella prima puntata con Mamma, anche Krone subisce una trasformazione. Prima è lusingata di poter lavorare con Isabella ma subito dopo medita di rubarle il posto, e diventare una nuova Mamma. Anche Krone sembrava buona e cara, e invece è parecchio inquietante!

Infine, veniamo a conoscenza di un terzo personaggio di cui non si vede mai il volto ma ne sentiamo la voce: Nonna. Questa persona è sicuramente una superiore di Mamma e le comunica che i raccolti (di bambini) non sono andati bene e lei deve fornire della merce di alta qualità. La conversazione si interrompe, e vediamo degli inquietanti demoni brindare alla salute di un certo Lui.

Impressioni a caldo

Questo anime ci ha regalato soltanto tre puntate, ma si sta rivelando molto interessante pur conservando una trama semplice e lineare. Emma e Norman non sembrano affatto dei bambini, ma ragionano e agiscono come degli adulti, delineando sempre di più quel clima quasi post apocalittico che ricorda gli orfani di Ken il Guerriero, ma all’interno di un grazioso orfanotrofio circondato da prati fioriti. L’anime promette molto bene e speriamo che l’hype continui fino alla fine!

Leggi anche:

The Promised Neverland annunciati i membri del cast

RECENSICORNER #5 – DEADPOOL 2 (PARTE 2)

Baby la nuova serie italiana originale Netflix

Scrivi qui il tuo commento...