Outlook

Aggiornamento 29/01/2019 21:51

Il problema principale di Microsoft Office 365 su Outlook è stato finalmente risolto. Sono presenti alcuni problemi sull’apertura di link dalle mail che non sono direttamente collegati al Major Incident avvenuto nei giorni scorsi.



Aggiornamento 27/01/2019 14:30

I tecnici Microsoft sono al 60% circa per il deploy dei Domain Controllers. La quarta fase di deploy è programmata per le ore 20 circa.



Aggiornamento 26/01/2019 09:54

Microsoft sta lavorando su di una soluzione definitiva e nel mentre i tecnici stanno facendo in modo di suddividere il passaggio di dati tra tutti i Domain Controller.
Potrebbe esserci del ritardo nell’invio e nella ricezione delle mail.



Aggiornamento 25/01/2019 14:09

Microsoft informa che ci possono essere molti rallentamenti sull’invio e la ricezione di posta ma che comunque risulta funzionante e che i loro tecnici sono sempre al lavoro per far tornare il servizio operativo al 100%.



Aggiornamento 25/01/2019 10:07

Il servizio di posta di Office 365 è ora funzionante anche se non sono ancora state ricevute alcune delle mail in coda da ieri.
Microsoft continua a tenere sott’occhio la situazione.



Aggiornamento 25/01/2019 06:18

Tutte le mail che erano in coda sono state correttamente inviate. I tecnici di Microsoft terranno d’occhio la situazione per tutta la giornata per assicurarsi che il servizio continui ad operare normalmente.
Il prossimo aggiornamento avverrà intorno alle ore 10.



Aggiornamento 24/01/2019 22:08

Sono già partite le prime mail e i tecnici di Microsoft stannno ancora lavorando per trovare una soluzione definitiva.
Domani mattina vi aggiorneremo con le ultime notizie.



Aggiornamento 24/01/2019 21:08

È stata implementata la soluzione trovata in precedenza ed è stato notato un incremento sulla connettività. I tecnici Microsoft continueranno a lavorare sul problema ed a implementare cambiamenti alla soluzione precedentemente per far tornare funzionanti tutti i servizi.
Il prossimo aggiornamento avverrà intorno alle ore 22.



Aggiornamento 24/01/2019 20:06

I tecnici Microsoft hanno trovato una possibile soluzione che potrebbe far tornare funzionanti tutti i servizi legati alla posta.
Il prossimo aggiornamento avverrà intorno alle ore 21.



Aggiornamento 24/01/2019 18:12

Alcuni utenti potrebbero non riuscire a connettersi al servizio di Exchange Online tramite diversi protocolli, infatti non sarà possibile inviare e ricevere mail.
Alcuni utenti potrebbero ricevere il seguente errore: “421 4.3.2 The maximum number of concurrent connections per resource forest has exceeded a limit.”
I tecnici Microsoft sono continuamente al lavoro per cercare una soluzione e stanno analizzando il problema per capire come come far tornare funzionanti almeno i servizi base di Outlook.
Il prossimo aggiornamento avverrà intorno alle ore 20.



Aggiornamento 24/01/2019 16:14

I tecnici Microsoft stanno lavorando su alcuni Domain Controller non funzionanti mentre stanno monitorando il traffico sul resto delle infrastrutture.
Il prossimo aggiornamento avverrà intorno alle ore 18.



Aggiornamento 24/01/2019 12:25

È stato rilevato un problema di rete sull’infrastruttura di Exchange Online.
Il prossimo aggiornamento avverrà intorno alle ore 16.



Articolo originale

Arriva direttamente dal profilo ufficiale Twitter di Microsoft la comunicazione di un problema su Outlook.

Come la stessa azienda afferma, sono diversi gli utenti non riescono ad accedere alla propria casella di posta elettronica.

Stiamo cercando di risolvere il problema di accesso che diversi utenti hanno riscontrato oggi sulla propria casella di posta elettronica. Maggiori informazioni saranno disponibili sul pannello di controllo sotto la voce EX172491 disponibile sul vostro Microsoft Office 365

Come segnalato il problema è relativo ai soli utenti di Office 365, che non riescono ad accedere alla propria casella di posta elettronica.

Maggiori comunicazioni e relativa soluzione saranno disponibili in giornata probabilmente, visto l’enorme disagio che questo shutdown potrebbe comportare agli utenti di Outlook.

Scrivi qui il tuo commento...