In una nuova audizione alla SEC della Walt Disney Company conferma che la prevista acquisizione da 71,3 miliardi di dollari della 21st Century Fox dovrebbe chiudersi entro giugno 2019

L’affare Disney-Fox è stato vissuto con un misto di intrighi e apprensioni da parte dell’industria cinematografica. Una volta completata l’acquisizione, Disney potrebbe controllare circa il 40% del box office – una quantità enorme per ogni studio. La fusione ha sollevato preoccupazioni antitrust simili a quelle che hanno bloccato l’acquisizione di Warner Bros. da parte di AT & T, e alcuni hanno sostenuto che una porzione così massiccia del mercato cinematografico che cade sotto lo stesso tetto sarebbe dannosa per l’industria nel suo insieme.

Qualunque sia la ricaduta dell’affare Disney-Fox, sembra che non dovremo aspettare troppo a lungo per scoprirlo.

alien gioco horror

In una nuova audizione alla SEC (Securities and Exchange Commission), The Walt Disney Company riferisce sull’acquisizione in corso di Fox e afferma che “l’accordo si concluderà prima di giugno 2019”.

Questo in qualche modo contraddice un rapporto del mese scorso che prevedeva la conclusione dell’accordo entro marzo. Non è chiaro se questo sia il risultato di ritardi o se la Disney stia semplicemente andandoci con i piedi di piombo nel dare date certe alla SEC.

Un accordo di questa portata richiede tempo, soprattutto perché richiede l’approvazione non solo del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti, ma anche di organismi antitrust non statunitensi.

Il Consiglio Amministrativo per la Difesa Economica (CADE) del Brasile, che in precedenza aveva sollevato preoccupazioni sull’accordo, ha dichiarato tramite Bloomberg che avrebbe approvato l’accordo. Il CADE ha tempo fino al 23 marzo 2019 per emettere una sentenza ufficiale. A tutt’oggi deve ancora annunciare la propria decisione.

Per gli appassionati di fumetti, l’aspetto più interessante dell’accordo di Disney-Fox è il fatto che porterà gli X-Men e i Fantastici Quattro, e tutto il loro mondo, sotto lo stesso tetto del Marvel Cinematic Univers.

X-Men: Dark Phoenix e New Mutants sono in uscita per la fine di quest’anno, e speriamo sinceramente siano gli ultimi film della versione Fox dell’universo Marvel.
È infatti prevedibile che i Marvel Studios impieghino ben poco tempo nell’incorporare i mutanti nell’MCU.

Tuttavia, c’è molto di più dei soli supereroi inclusi nell’accordo Disney-Fox. Questo accordo, infatti, include anche film in franchising come Avatar, Alien, Predator e Die Hard, tutti titoli di certo non per bambini. Questo sta portando molti a chiedersi come un marchio per famiglie come la Disney gestirà le proprietà intrinsecamente orientate al pubblico più maturo.

Qualcuno, addirittura, teme che i franchise di Fox marchiati come R-rated possano essere accantonati interamente dopo l’accordo. Speriamo che, una volta completata l’acquisizione, avremo un quadro più chiaro di quale sarà il futuro di questa abbondante fetta di mercato.

Leggi anche: