Il nuovo arco “Prigioniero della Pattuglia Galattica” di Dragon Ball Super ha aggiunto ai miti del franchise, l’antico e potente stregone Moro dandogli una spaventosa serie di poteri. Oltre ad avere una forma di combattimento potente ed un livello di magia oscura capace di minacciare addirittura gli dei, Moro è degno del suo terrificante potere poichè può sottrarre l’energia vitale di interi pianeti e dei loro abitanti per rafforzarsi.

Una scena dell’ultimo manga di Dragon Ball Super mostra cosa succede a Goku quando cerca di individuare l’aura di Moro e scopre che ha la capacità di bloccarlo. A questo punto, Vegeta utilizza le sue capacità sensoriali per localizzare lo stregone e viene prontamente fermato da Goku. Il principe chiede all’altro saiyan come sia entrare in contatto con l’aura di Moro e Goku offre la seguente descrizione:

“ Ha sentito che lo stavo cercando! … È qualcosa che non ho mai provato prima … La sua aura non era così potente, ma terrificante. Non ho mai sentito niente del genere: è stato come se un sacco di persone urlassero dal dolore “.

In realtà, questa descrizione dell’aura di Moro, rappresenta una sorta di prigione per tutte le povere anime che ha assorbito ed è piuttosto terrificante. È anche un parallelismo abbastanza evidente con la presentazione di Cell in Dragon Ball Z.

Come si può vedere dal seguente video; quando i Guerrieri-Z hanno combattuto contro Cell, il villain ha rivelato un’aura che è stata descritta come una nuvola da incubo di anime torturate.

Il potere di Cell

Il “Prigioniero della Pattuglia Galattica” sta tornando alla storia di Dragon Ball Z creando alcuni importanti legami con “La saga di Freezer” e la ricerca delle Sfere del Drago da parte del tiranno galattico.

Anche se ,tuttavia, Dragon Ball Super sta attingendo al passato, non significa affatto che esista una connessione tra Moro e Cell. Dopotutto, il primo è stato rinchiuso in una prigione della Pattuglia Galattica negli ultimi 10 milioni di anni, mentre il secondo proviene da una futura linea temporale alternativa e perciò non potevano letteralmente essere più distanti.

Toyotaro, illustratore del manga  di Dragon Ball Super, sta prendendo spunto dal suo mentore Akira Toriyama su come sia l’anima di un essere che si nutre di altre. 

È una meravigliosa distinzione, dato che Goku e Vegeta combattono contro Moro per liberare delle anime che stanno soffrendo orribilmente e questa è una missione molto più nobile che battere un altro malvagio cattivo.

Ora che Moro ha la sua occasione di brillare, molti fan vorrebbero vedere un Super Cell fare il suo debutto in Dragon Ball Super. Voi che ne pensate? vi piacerebbe? Fatecelo sapere con un commento.

Se siete curiosi di saperne di più sul fantastico mondo di Dragon Ball, seguiteci sulla nostra rubrica settimanale Le Palle del Drago e sulla nostra pagina Facebook.

Leggi anche:

Scrivi qui il tuo commento...