IN EVIDENZA

Mad Max: Warner Bros ha chiesto a George Miller altri film

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

La Warner Bros. arriva da un anno impressionante, in quanto a incassi, per merito di successi planetari come Aquaman, A Star is Born e Crazy Rich Asians che hanno contribuito a far guadagnare allo studio, in tutto il mondo, 5,6 miliardi di dollari

Non paghi, hanno deciso di espandere il DC Universe e di fare lo stesso con alcuni dei loro franchise più popolari. Ecco cosa ha detto Kevin Tsuijihara, chief executive di film e televisione della Warner Bros.

“Abbiamo franchise incredibili sul lato delle caratteristiche come The Matrix. Ci piacerebbe lavorare con George Miller per promuovere la serie Mad Max. Riteniamo che ci sia una grande opportunità anche per Looney Tunes e Hanna-Barbera. Dobbiamo investire e costruire quelle franchigie. Pensiamo che, nonostante la loro età, mantengano ancora un posto speciale nel cuore dei bambini.”

Warner Bros

Sebbene i più grandi successi dello studio nel 2018 non siano stati dei sequel, la Warner Bros. sembra concentrarsi sul voler continuare a reimmaginare le storie già pubblicate. Nella sua recente intervista con il Los Angeles Times, Kevin Tsuijihara ha discusso l’interesse particolare che ha lo studio nel portare avanti un altro sequel di Mad Max, sempre ad opera dello scrittore/regista George Miller.

Advertising

Trent’anni dopo Mad Max Thunderdome, George Miller ha rivitalizzato la sua franchigia con il capitolo uscito nel 2015, Mad Max: Fury Road, che è diventato il gioiello più importante della corona, con un incasso mondiale di 378 milioni di dollari. È stato anche premiato con sei Oscar su ben dieci nomination.

Al momento, l’idea di un seguito al film d’azione post-apocalittico con Charlize Theron nei panni di Furiosa e Tom Hardy in quelli di Max Rockatansky è stato rinviato per una causa in corso tra il regista di Fury Road e Warner Bros, riguardante un bonus non pagato di 7 milioni di dollari

A causa delle costose riprese di Fury Road, che sono andate oltre il budget, lo studio si è rifiutato di pagare il bonus, mentre George Miller ha spiegato che le riprese sono state rallentate per colpa dello studio.

Warner Bros

Visti i commenti recenti di Kevin Tsuijihara, forse lo studio è disposto a pagare la differenza o risolvere il problema una volta per tutte? Sarebbe una gran cosa, visto che è l’unico modo per portare avanti il progetto di un nuovo film di Mad Max. Considerando il successo e l’appeal di Fury Road, sarebbe stata una mossa intelligente e un investimento per lo studio svilupparne il seguito, che George Miller stesso aveva rivelato in precedenza di avere già in programma.

Tsuijihara ha menzionato anche dei piani per rilanciare i Looney Tunes e Hanna-Barbera. Lo studio ha già in programma di riportare in campo Bugs e Lola Bunny per Space Jam 2, con LeBron James dei Lakers, prodotto da Ryan Coogler (Black Panther) e Justin Lin (Fast & Furious 6) per la regia di Terence Nance. Il film inizierà le riprese questa estate e arriverà nei cinema il 16 luglio 2021.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,464FansMi piace
1,560FollowerSegui
192FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI