Cowboy Bebop è una delle serie più acclamate dalla critica. E ha ridefinito e rafforzato l’interesse di fantascienza in crescita. Il creatore di Cowboy Bebop, Shinichiro Watabane, ammette che l’anime è nato a causa di George Lucas. O, piuttosto, dei prequel di Star Wars.

Non molto tempo fa, il team di Otaquest ha condiviso un’intervista a Shinichiro Watanabe. Al regista è stato chiesto quali fossero le condizioni che hanno portato alla creazione di Cowboy Bebop:

“C’era molto entusiasmo per il ritorno al cinema d Star Wars. Questo ha suscitato l’interesse della divisione dei giocattoli di Bandai nel produrre qualcosa con le astronavi come elemento centrale. Hanno pensato che sia la serie che i prodotti avrebbero venduto bene. Ecco perché il mio progetto Bebop è stato preso in considerazione”, ha detto Watanabe.

Continuando, l’artista ha detto che è stato contattato dallo Studio Bones. La richiesta ha spinto Watanabe a progettare Cowboy Bebop in meno di una settimana.

“Masahiko Minami, che ora è il presidente di Studio Bones, era qualcuno che conoscevo da un po ‘di tempo. Mi ha contattato per chiedermi se avevo qualche buona idea per un nuovo progetto, e dopo circa 2-3 giorni di riflessione, qualcosa che avevo gettato insieme nel corso di un’ora noto solo come “Bebop” è emerso “, ha ammesso il creatore. “Di solito, le cose che vengono rapidamente diventano i grandi successi, piuttosto che quelli su cui deliberatamente scruterai.”

Dopo più di vent’anni, Cowboy Bebop è diventato un franchise di fantascienza che Lucas sarebbe orgoglioso di sapere che ha aiutato a ispirare. Sì, i prequel di Star Wars sono considerati a dir poco controversi, ma hanno contribuito a dare al genio di Watanabe la possibilità di crescere un bellissimo prodotto. Ora, Cowboy Bebop sta per seguire le orme di Star Wars mentre il suo primo adattamento live-action è in fase di sviluppo, quindi spera che Watanabe abbia più fortuna con il progetto di Lucas con Star Wars: la minaccia fantasma.

Sinossi

Cowboy Bebop è stato prodotto per la prima volta da Sunrise nel 1998. Diretto da Shinichiro Watanabe, con sceneggiature scritte da Keiko Nobumoto. Character design di Toshihiro Kawamoto e canzoni composte da Yoko Kanno. La serie esplora molte filosofie esistenzialiste mentre segue le avventure di Spike Spiegel, e un gruppo di cacciatori di taglie a bordo della nave spaziale titolare il Bebop nell’anno 2071.