IN EVIDENZA

Dragon Ball Super: la fusione dei Namecciani

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,443FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Nel mondo Dragon Ball, i saiyan non sono gli unici esseri che hanno utilizzato la fusione e nel manga di Dragon Ball Super vediamo che la tecnica è stata riutilizzata (come ai vecchi tempi era accaduto tra Piccolo e il Supremo).

Nel capitolo 46, Moro mette ko Goku e Vegeta che sono stati portati in salvo da un Namecciano di nome Eska. Uno degli anziani della verde popolazione ha rivelato che, i loro guerrieri più forti, si sono fusi per creare un combattente ancora più potente.

Nel manga sono mostrati tre di questi alieni verdi che si fondono e volano verso il viallaggio preso d’assalto da Moro. Il combattente viene presentato con il nome di Tsubari ma, sfortunatamente per lui, il power up del nemico l’ha reso talmente potente da riuscire ad uccidere all’istante il nuovo Namecciano.

Advertising

Ogni tentativo di attacco verso Moro è inutile.
Goku e Vegeta hanno fallito, il Daikaioh che l’aveva imprigionato non era stato abbastanza forte da uccidere il malvagio caprone e nemmeno l’unione di questi tre Namecciani ha potuto fare qualcosa.

Cosa ha in serbo per noi il manga di Dragon Ball Super?
Goku e Vegeta sono stati rimessi in piedi, ma sono ancora provati dalla potenza di Moro. Nelle situazioni di difficoltà hanno spesso utilizzato la tecnica della fusione.
Che sia giunto il momento di sfoggiare nuovamente il guerriero dallo charme orgoglioso e strafottente?
Gogeta potrebbe scalfire la difesa di Moro?

Advertising
FONTE:comicbook

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,443FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...