Prepariamoci all’arrivo dell’ottava ed ultima stagione di Game of Thrones (Il Trono di Spade), ripercorrendo gli eventi delle stagioni precedenti. Oggi è il turno della seconda stagione.

La Seconda Stagione di Game of Thrones è composta da 10 episodi realizzati tra il 25 luglio 2011 e il 12 dicembre 2011. Questa stagione ha avuto un budget del 15% superiore a quello della stagione precedente, circa 69 milioni di dollari.

La prima messa in onda negli USA risale al 1 aprile 2012 mentre in Italia è andata in onda l’11 novembre dello stesso anno sul canale satellitare Sky Cinema.

Game of Thrones (il trono di spade): Il poster della seconda stagione  - Riassunto
Game of Thrones: Il poster della seconda stagione

Game of Thrones – stagione 2: il riassunto

Una strana cometa rossa appare nei cieli del mondo mentre scoppia la guerra nel continente occidentale. Ad Approdo del Re, Tyrion giunge a corte per servire come Primo Cavaliere del re pro tempore e per tenere sotto controllo il nipote, il folle re Joffrey, e la sorella, la regina reggente Cersei. Stannis a Roccia del Drago dà il via alla sua guerra per il trono con l’aiuto di una misteriosa sacerdotessa straniera. Nel continente orientale, Daenerys guida la sua gente attraverso la desolazione rossa. Oltre la Barriera i confratelli dei Guardiani della notte, guidati dal lord comandante Mormont, chiedono aiuto a un uomo pericoloso.

Il Nord non dimentica

Ad Approdo del Re, Tyrion Lannister arriva nelle sue stanze e trova Shae, la sua prostituta segreta, che conversa con Lord Varys. Tyrion e Varys si scambiano sottili reciproche minacce: Varys potrebbe divulgare la presenza di Shae (scatenando l’ira del padre di Tyrion, Tywin), mentre Tyrion minaccia Varys di morte. In una seduta del Consiglio Ristretto, la reggente Cersei legge le condizioni di pace di Robb Stark e una lettera del Comandante dei Guardiani della Notte, Lord Jeor Mormont, il quale chiede più uomini per proteggere la Barriera.

Tyrion esautora Janos Slynt dal comando della Guardia Cittadina, rendendolo un Guardiano della Notte. Cersei ha un duro confronto con Tyrion, il quale comprende che Slynt era un fedelissimo di Joffrey e non di Cersei.
A Roccia del Drago, Davos Seaworth e suo figlio Matthos assoldano il pirata Salladhor Saan, vecchio amico di Davos, ad unirsi alla guerra di Stannis con la sua flotta. Melisandre seduce Stannis e gli promette un figlio se egli si darà completamente al culto del Signore della Luce.

Alle Isole di Ferro, Theon Greyjoy giunge per la prima volta dalla sua infanzia, ma viene accolto come un forestiero. Sua sorella Yara lo conduce a Pyke dal padre Balon. Theon gli presenta l’offerta di Robb Stark, ma Balon rifiuta.
Dall’altra parte del Mare Stretto, un cavallo fa ritorno all’accampamento di Daenerys Targaryen, portando nelle sue borse la testa di uno degli esploratori, un avvertimento di uno dei khal ex sottoposti di Drogo.

Arya Stark e Gendry
Arya Stark e Gendry

Sulla Strada del Re, due Cappe Dorate raggiungono la carovana diretta alla Barriera. Il capo Yoren riceve un mandato reale di arresto per Gendry, ma minaccia i due e li allontana. Gendry rivela ad Arya che sa che lei è una ragazza e lei aggiunge anche di essere una Stark.

Oltre la Barriera, Samwell Tarly cerca di aiutare Gilly, una delle figlie e mogli di Craster che è rimasta incinta. Lei e Sam vanno a chiedere aiuto a Jon Snow e gli chiedono di portarla via con loro. Più tardi, Craster abbandona suo figlio neonato nei boschi, Jon lo segue e lo vede rapito da un Estraneo. Craster lo colpisce alla testa e il ragazzo sviene.

Gilly e Sam
Gilly e Sam

Ciò che è morto non muoia mai

Tyrion cerca di mettere freno alla crudeltà di re Joffrey. Catelyn cerca di portare la pace tra Stannis e Renly. Daenerys e i suoi sudditi raggiungono la magnifica città di Qarth e sperano di trovarvi rifugio. Arya e Gendry arrivano ad Harrenhal, un’enorme fortezza sotto il controllo dei Lannister.

A causa di un evento improvviso, scoppia il caos nelle terre della tempesta: Catelyn è costretta a fuggire con un nuovo alleato e Petyr cerca di approfittare della confusione. Theon è desideroso di provare il suo valore in battaglia. L’enigmatico Jaqen H’ghar fa una promessa ad Arya. I Guardiani della notte arrivano a un’antica roccaforte chiamata Pugno dei Primi Uomini, dove intendono accamparsi. Daenerys riceve una proposta di matrimonio.

Il principe di Grande Inverno

Theon ottiene la sua vittoria più grande, conquista Grande Inverno. Ad Approdo del Re, Tyrion allontana la principessa Myrcella per proteggerla e forgiare una nuova alleanza e re Joffrey incontra i suoi sudditi. Arya si trova faccia a faccia con un visitatore a sorpresa. Robb e Catelyn ricevono una notizia di fondamentale importanza. Qhorin dà a Jon la possibilità di provare il suo valore, mentre Daenerys giura solennemente di riprendere ciò che le appartiene, mentre la situazione a Qarth precipita rapidamente.

A Grande Inverno, Theon è su tutte le furie per la fuga di Bran, Rickon, Hodor e Osha. Comincia a dar loro la caccia sguinzagliando i segugi. I quattro continuano a fuggire giungendo infine in una fattoria dove vivono due orfani che tempo prima Bran aveva affidato ai contadini. Stanchi e affamati decidono di fermarsi a riposare. Theon giunge poco dopo alla fattoria, sconcertato perché i cani hanno perso le tracce dei fuggiaschi. Il maestro Luwin tenta di far ragionare il ragazzo, ma viene fatto tornare a Grande Inverno, dove l’indomani, Theon mostra due corpi carbonizzati di bambini. Alla loro vista, Luwin scoppia in un pianto disperato.

Tywin cerca un assassino nell’immensa Harrenhal. Ygritte cerca ancora di sedurre Jon e, approfittando di un suo momento di distrazione, riesce a scappare e portarlo in trappola. Ancora sconvolta, Sansa è terrorizzata quando scopre di aver avuto le prime mestruazioni e di essere quindi pronta a sposare re Joffrey.

Nell’accampamento di Robb, un tentativo di fuga fallito di Jaime provoca un morto e molta tensione, tanto che Catelyn è preoccupata per la sete di vendetta dei suoi uomini nei confronti del prigioniero. A Qarth lo stregone Pyat Pree dice a Daenerys di aver rubato i suoi draghi, ma le dà l’opportunità di ritrovarli prima di massacrare i Tredici e consegnare la città nelle mani del nuovo re, Xaro Xhoan Daxos.

Theon riceve visite e mantiene il controllo del castello. Arya riscuote il debito con Jaqen H’ghar in un modo che l’assassino non approva. Re Robb viene tradito. Tyrion e Varys trovano un punto in comune, mentre Stannis e Davos si avvicinano al loro scopo. Daenerys rifiuta i consigli di ser Jorah e al Nord Sam fa una scoperta interessante.

Tyrion e la Casa Lannister combattono per le loro vite mentre la flotta di Stannis attacca Approdo del Re nello scontro decisivo della guerra dei Cinque re. La regina Cersei ha già pronto un piano estremo nel caso la battaglia non abbia esito positivo e Sansa incontra un uomo disperato.

L’assedio

Ad Approdo del Re, i Lannister festeggiano la vittoria della battaglia delle Acque Nere contro Stannis Baratheon, grazie all’altofuoco. Re Joffrey premia i suoi fedeli sudditi per via del loro aiuto nel momento del bisogno. Lord Tywin Lannister viene accolto da suo nipote e nominato “Salvatore della Città” e riprende il ruolo di Primo Cavaliere. Il re, inoltre, regala a lord Petyr Baelish la fortezza di Harrenhal.

Margaery Tyrell, sorella di Loras, che si era alleato con Tywin per sconfiggere Stannis, chiede la mano del re Joffrey, il quale, presa conferma da sua madre Cersei e dal Gran Maestro Pycelle che il giuramento fatto a Sansa Stark non è più valido, accetta volentieri. Sansa è contentissima di non dover più sposare il crudele Joffrey ma Baelish le ricorda che è ancora in pericolo e che lui farà di tutto per farla tornare a Grande Inverno sana e salva. Intanto lord Varys incontra la prostituta di Ditocorto, Ros, e le chiede di iniziare a lavorare per lui.

Tyrion Lannister è a letto medicato per la ferita al volto procuratosi durante la battaglia. Con l’arrivo di Lord Tywin, egli ha perso il titolo di Primo Cavaliere e molti alleati, rimanendo fiducioso solo del suo fidato scudiero Podrick Payne, che gli ha salvato la vita. Viene informato da Lord Varys che Bronn è stato destituito e che i guerrieri delle montagne di Arryn sono tornati a Nord con un lauto compenso.

L'altofuoco brucia la flotta di Stannis Baratheon
L’altofuoco brucia la flotta di Stannis Baratheon

Tyrion incontra la sua amata Shae che gli chiede di lasciare la pericolosa capitale con lei e di attraversare il Mare Stretto per raggiungere la libera città di Pentos. Lord Varys informa Tyrion che dietro al suo attentato c’è sua sorella la regina e che, anche se nessuno lo ringrazierà mai, è lui l’eroe della battaglia delle Acque Nere. Nonostante le sue sofferenze e la caduta dal potere, Tyrion rifiuta di lasciare Approdo del Re poiché è la sua casa ed il suo mondo.

A Roccia del Drago, la collera di Stannis Baratheon per la sconfitta nella battaglia si riversa sulla sacerdotessa rossa Melisandre, che gli aveva promesso un grande futuro da vincitore. Stannis tenta di strangolare la donna ma si ferma dopo aver compreso di aver preso parte all’omicidio di suo fratello Renly. Melisandre lo informa che per diventare re dovrà essere pronto a tradire chiunque e, davanti a un braciere, gli fa scrutare attentamente le fiamme che irradiano la potenza del Signore della Luce.

Nelle Terre dell’Ovest, re Robb confida a sua madre, Catelyn, di essere innamorato di Lady Talisa e di non voler procedere al matrimonio combinato con una delle figlie di Lord Walder Frey. Catelyn lo avverte che infrangere il suo giuramento con Lord Frey potrebbe rivelarsi disastroso, ma il Re del Nord sposa comunque Talisa in segreto.

Nel frattempo, Brienne di Tarth continua la sua missione, che consiste nello scortare il prigioniero Jaime Lannister ad Approdo del Re in cambio di Sansa e Arya Stark. La donna protegge a tutti i costi il suo prigioniero uccidendo anche delle guardie degli Stark che avevano scoperto l’identità dell’uomo. Quando lo Sterminatore di Re le chiede perché ha ucciso quegli uomini, Brienne risponde dicendo che lei non serve gli Stark ma solo Catelyn.

Chiunque può essere ucciso

A Grande Inverno, Theon Greyjoy è contrariato per l’assedio che si sta per verificare. Maestro Luwin gli consiglia di abbandonare il castello e di fuggire verso nord per diventare un Guardiano della Notte, ma lui decide di combattere fino alla morte con i suoi uomini. Tuttavia, finito il discorso di incitamento per i soldati, Theon viene colpito dal suo primo ufficiale Dagmer e sviene. I suoi uomini lo trascinano via, ma Luwin cerca di aiutare il povero Greyjoy. Questa azione costa al vecchio maestro una ferita mortale da parte di Dagmer.

Bran Stark e il suo gruppo escono dalle cripte e trovano Grande Inverno saccheggiata e in fiamme. Trovano Luwin in agonia nel Parco degli Dei che dichiara per l’ultima volta la sua lealtà e il suo amore per gli Stark prima di ricevere una morte veloce da Osha. In seguito Bran e il suo gruppo scappano dalle rovine di Grande Inverno e si dirigono a nord verso la Barriera.

Arya e i suoi compagni Gendry e Frittella si stanno allontanando da Harrenhal. Vengono sorpresi dall’improvvisa comparsa del misterioso assassino Jaqen H’ghar che li ha aiutati a fuggire. Jaqen offre ad Arya un viaggio a Braavos per allenarla nelle sue capacità ma, anche se tentata, la ragazza decide di tornare dalla sua famiglia. Prima di partire Jaqen regala ad Arya una moneta speciale legata alla formula “Valar Morghulis”. Le dice che queste due cose le potrà utilizzare per chiamare lui o qualunque altro uomo senza volto. Dopodiché l’uomo afferma che Jaqen è morto, e si rigira rivelando un volto completamente diverso.

A Qarth, Daenerys entra nella Casa degli Eterni. Dopo aver percorso anguste scale e corridoi si ritrova nella sala del trono nella Fortezza Rossa. L’ambiente è deserto, il tetto è scoperchiato e continua a nevicare. Mentre è in procinto di toccare il Trono di Spade, inizia a sentire il pianto dei suoi draghi provenire da una porta vicino al Trono e continua verso di essa. Si ritrova oltre la Barriera, uscita dalla galleria che porta verso la Foresta Stregata.

A pochi metri intravede nella bufera una tenda Dothraki ed entrata viene sorpresa dalla vista del suo defunto marito Khal Drogo che ha in braccio il loro figlio Rhaego. A malincuore Daenerys decide comunque di proseguire. Si ritrova nella sala circolare e i suoi draghi si trovano incatenati su un piedistallo di pietra. D’improvviso appare Pyat Pree che usa la sua magia per incatenare Daenerys alle pareti.

Egli spiega che con il ritorno dei draghi la sua magia si è ingigantita e che, siccome lei è l’unica che può accudire le bestie, dovranno rimanere intrappolati in quel luogo per l’eternità. Daenerys ordina ai suoi draghi di lanciare fiamme contro Pyat Pree e così loro lo bruciano vivo, spezzando l’incantesimo. Liberati dalle catene, la Madre dei Draghi e i suoi tre piccoli fuggono dalla Casa degli Eterni. Arrivati nelle stanze di Xaro, trovano l’uomo addormentato a fianco di Doreah.

Daenerys e i suoi draghi nella casa degli Eterni

Dopo avergli sottratto la chiave della camera blindata, Daenerys la apre e scopre che all’interno non vi è nulla: la ricchezza dell’uomo è solo apparenza. Rinchiude Xaro e Doreah al suo interno lasciando che muoiano di stenti e saccheggia gli appartamenti del Re di Qarth al fine di comprare una nave.

Oltre la Barriera, Jon Snow uccide il ranger Qhorin il Monco in seguito a un duello iniziato da quest’ultimo. I Bruti bruciano il cadavere di Qhorin e proseguono con Jon verso il covo di Mance Rayder, il Re oltre la Barriera.
Nel frattempo i Guardiani della Notte Sam, Grenn e Edd sentono tre suoni di corno: avvistamento di Estranei. Grenn e Edd riescono a fuggire, ma Sam viene lasciato indietro.

Nascostosi dietro una roccia vede l’avanzare di una moltitudine di Bruti e Guardiani della Notte che, dopo essere morti, sembrano essere tornati in vita dirigendosi come un sol corpo verso la barriera. Tra la massa si palesa la figura di un umanoide, con pelle bluastra e raggrinzita che, in sella a un cavallo non-morto, sembra guidare la gigantesca orda verso la barriera e con una lancia dalla punta di cristallo in mano ignora Sam e incita l’orda all’immensa marcia offensiva.

Jon Snow ed Ygritte
Jon Snow ed Ygritte

Vi ricordiamo che la première dell’ottava stagione de Il Trono di Spade andrà in onda il 14 aprile su HBO. In Italia la prima puntata verrà trasmessa su Sky Atlantic in contemporanea con gli USA nella notte fra il 14 e il 15 aprile.

Nell’ultima e attesissima stagione di Game of Thrones (qui la nostra scheda) tra i tanti personaggi torneranno sicuramente Daenerys (Emilia Clarke), Jon Snow (Kit Harington), Tyrion (Peter Dinklage), Cersei (Lena Headey), Jaimie Lannister (Nikolaj Coster-Waldau), Sansa (Sophie Turner), Arya (Maisie Williams) e Bran (Isaac Hempstead-Wright).

Qualche giorno fa, HBO ha annunciato l’arrivo di un documentario sull’ottava stagione di Game of Thrones, leggi qui tutti i dettagli.

Cosa ne pensate? Chi siederà sul Trono di Spade secondo voi? Fatecelo sapere nei commenti.

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità.

Scrivi qui il tuo commento...