Suspiria

Dario Argento nel 1977 usciva nei cinema con quello che è indiscutibilmente riconosciuto come uno dei suoi più grandi capolavori: Suspiria.

L’enorme successo di critica e pubblico che il suo progetto, ormai più di quarantacinque anni fa suscitò lo rende uno dei suoi film prediletti.

Luca Guadagnino, il regista siciliano sulla cresta dell’onda per Chiamami col tuo nome ha diretto nel 2018 un remake di Suspiria con Dakota Johnson, portando la sua impronta sul film.

Cosa ne pensa Dario Argento

Secondo le parole del regista e sceneggiatore considerato maestro e fondatore del genere Horror, però il progetto di Guadagnino sembra avere delle pesanti lacune.

Le sue non sono preoccupazioni dovute a un paternalismo troppo incidente sulla sua opera originale e non è neppure una coercizione dell’opera intesa come rifacimento del suo film originale.
Argento ha delle vere e proprie detrazioni a livello tecnico nei confronti del Suspiria di Luca Guadagnino.

Argento ha riferito:

Per me, il remake di Suspiria non è un progetto ben realizzato. Manca la paura, la musica, la tensione e la creatività scenica. Film come Get Out ed Hereditary mi hanno colpito per la loro fotografia, la loro trama e la loro produzione.

Aspre ma sapienti le parole riversate dal regista, che non sembra peccare di arroganza ma semplicemente ha riferito il suo parere su un prodotto ispirato a una sua opera.

Dakota Suspiria

Rimanete sintonizzati sulle pagine di NerdPool per aggiornamenti.

Scrivi qui il tuo commento...