La storia di Anthem non è stata sempre rose e fiori. Anzi, al contrario. Il gioco di BioWare e EA ha sofferto fin da subito di grossi problemi che ne hanno screditato l’immagine, nonostante un comparto grafico davvero incredibile ed una modalità multiplayer interessante. Ma gli sviluppatori non si sono persi d’animo ed ora Anthem con le nuove patch sembra davvero essere un bel gioco. Tuttavia, alcuni ritardi sulle funzionalità da rilasciare ne potrebbero far slittare ulteriormente la consacrazione definitiva.

La patch 1.1.0 rilasciata ieri ha introdotto tantissime migliorie. Oltre al bug fixing per delle problematiche principali, ad esempio ora si potranno accettare le missioni senza necessariamente essere di fronte a chi ve le propone. Oppure, avremo la possibilità di accedere alla fucina in qualsiasi momento anche durante le missioni. Potete trovare la lista completa delle modifiche qui. Insomma, grossi miglioramenti per Anthem, ma a discapito di cosa?

Secondo quanto riportato in questo subreddit, Chad Robertson (Head Of Service Line di BioWare) e Ben Irving (Lead Producer di Anthem) hanno fatto alcune dichiarazioni. In particolare, per migliorare la qualità del gioco sotto l’aspetto del gameplay, necessariamente alcune funzionalità verranno fatte slittare.
Quali sono queste funzionalità? Un po’ di missioni free-to-play, la seconda fase delle missioni leggendarie e i Cataclismi, i nuovi eventi che entreranno a breve in Anthem.

Nonostante un po’ di ritardo, riuscirà Anthem ad ottenere quel successo tanto sperato? Le nuove funzionalità e il bug fixing basteranno? Seguiteci su NerdPool.it e non perdetevi le prossime novità!

Rispondi