Dopo aver annunciato la presenza di Nicole Kidman nel nuovo film live-action della Disney dedicato a Cruella (Crudelia De Mon), l’antagonista amante delle pellicce de La Carica dei 101,
alcuni rumors affermano che al fianco della bionda attrice e di Emma Stone nei panni della protagonista, vedremo anche Emma Thompson, in un ruolo non ancora rivelato.

La star di 60 anni non è estranea ai ruoli nelle produzioni Disney, avendo interpretato la signora Potts nel live-action de La Bella e la Bestia del 2017, oltre che il celebre ruolo di Mary Poppins.

Cruella (Crudelia De Mon) Disney live-action Emma Thompson
Crudelia De Mon live-action

Non sappiamo ancora molto riguardo la trama di Cruella, se non che il live-action sarà un prequel dei film di animazione e racconterà di come una giovane
Crudelia De Mon sia diventata così malvagia.

Ecco una prima sinossi del film

Siamo nella Londra degli anni ’70, Cruella (Crudelia De Mon) è ancora una giovane donna di nome Estella (Emma Stone).
Estella è una brillante designer di abiti il cui talento non viene riconosciuto nella sua attuale posizione di commessa di un grande magazzino.
Quando Estella si rende conto che la malvagia baronessa ha rubato il medaglione della sua defunta madre, decide che farà tutto il possibile per riaverla.”

È dunque chiaro che alla base dell’evoluzione del personaggio ci sia un’altra figura che ne ha causato la trasformazione nel villain che tutti conosciamo.

Emma Thompson in Cruella

Secondo alcuni rumors sarà proprio la Thompson a ricoprire il ruolo della baronessa nel film di Cruella e non Nicole Kidman come in precedenza era stato affermato.

La pellicola sarà diretta dal regista Craig Gillespie.

L’uscita di Cruella nei cinema è prevista per il 23 dicembre 2020.

Cosa ne pensate di questa notizia?
Siete curiosi di vedere questo nuovo live-action Disney?
Fatecelo sapere con un commento qua sotto e continuate a seguirci per rimanere sempre aggiornati!

2 Commenti

  1. Dame Emma Thompson! La miglior attrice in campo. E pure sceneggiatrice. Tanto che negli anni Novanta ha vinto un oscar per ciascuna delle due categorie. Sarebbe ora che l’Academy la prendesse di nuovo in considerazione.

Scrivi qui il tuo commento...