Siamo in un mondo situato in un futuro non troppo lontano. Il neoliberismo è diventato una religione di stato e la violenza, come scritto dal sociologo Pierre Bordieu negli anni Settanta, non è esibita, ma si conserva nel midollo delle strutture istituzionali e dei mercati finanziari e, invisibile, s’impone nella mente delle persone, nella loro visione delle cose. Tuttavia la macchina s’inceppa e la violenza dissimulata lascia spazio a sconvolgimenti e prevaricazioni spettacolari che rovesciano l’ordine sociale mostrando la potenza tentacolare del caos. Marcos Prior e David Rubín firmano una satira politica viscerale in cui la riflessione, l’emozionalità e la sperimentazione formale si riuniscono attorno a una sola parola: crollo. Tutto questo è GRAND HOTEL ABISSO.

AUTORI

Marcos Prior (L’Hospitalet de Llobregat, Barcellona, 1975) ha lavorato da illustratore per editori come Cruïlla / SM, Editions Rockdelux e Editorial Sol90. Ha anche contribuito alla realizzazione di storyboard per campagne pubblicitarie di aziende come Bassat Ogilvy, Vinizius Young & Rubicam, McCann, Shackleton Group e Adding-Targis. David Rubìn (Ourense, 1977). È uno scrittore e fumettista spagnolo. Nel 2006, si aggiudica il titolo di Miglior autore rivelazione al Salone internazionale del fumetto di Barcellona con Dove nessuno piò arrivare (Tunué 2007). La Sala da tè dell’orso malese (Tunué 2009) gli vale il Premio della Critica 2007 nella categoria Miglior opera dell’anno.

DATI

  • GRAND HOTEL ABISSO
  • Collana Prospero’s Books EXTRA n° 33
  • 120 pp a colori,
  • Cartonato, 27×19,5 cm
  • € 24,00
  • ISBN 978-88-6790-290-3

Continuate a seguirci su NerdPool.it per essere sempre aggiornati sulle ultime notizie dal mondo dei fumetti!

Scrivi qui il tuo commento...