È morto all’età di 70 anni l’ex pilota austriaco Niki Lauda, eroe della Formula 1 e tre volte campione del mondo. La notizia viene annunciata dalla famiglia:

   “Con profonda tristezza annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia accanto lunedì”, si legge nella nota. Lauda era ricoverato in una clinica privata in Svizzera per problemi ai reni. Otto mesi fa aveva subito un trapianto di polmone.
    “I suoi risultati unici come atleta e imprenditore sono e rimarranno indimenticabili, come il suo instancabile entusiasmo per l’azione, la sua schiettezza e il suo coraggio. Un modello e un punto di riferimento per tutti noi, era un marito amorevole e premuroso, un padre e nonno lontano dal pubblico, e ci mancherà”, scrivono i familiari.

Niki Lauda nacque a Vienna il 22 febbraio del 1949, vinse tre titoli mondiali come pilota di Formula 1 nel 1975, nel 1977 e nel 1984 con McLaren e Ferrari. Drammatico il ricordo di quando rimase gravemente ustionato in un incidente nel 1976, dal quale si riprese grazie anche al sua forza d’animo inesauribile. È considerato uno dei migliori piloti della storia.

Il regista Ron Howard ha raccontato la storia della sua vita da pilota nel film Rush, di seguito la sinossi ufficiale:

L’austriaco Niki Lauda e l’inglese James Hunt s’incontrano per la prima volta sui circuiti di Formula 3. Uno è metodico, razionale, non particolarmente simpatico; l’altro è un donnaiolo che si gode la vita e corre come se non ci fosse un domani. La loro rivalità diventa storica e segna una stagione incredibile dell’automobilismo, fatta di drammi indelebili e miracolose riprese.

Continuate a seguirci su NerdPool.it per essere sempre aggiornati sulle ultime news dal mondo del cinema.

Scrivi qui il tuo commento...