The countdown of #DEATHSTRANDING has started… May 29th“.
Ci eravamo lasciati così ieri, discutendo dell’annuncio lanciato su Twitter dalla pagina Kojima Productions. Il 29 maggio verrà rivelato qualcosa. Qualcosa di grande probabilmente. E in effetti, così è stato. Dopo innumerevoli teaser e indizi lasciati da Kojima in questi giorni, oggi pomeriggio è finalmente arrivato l’annuncio che tutti i fan stavano aspettando. Dopo la comparsa del preordine di Death Stranding sullo store PlayStation, Sony in diretta Twich ha rivelato la data di uscita del gioco: 8 novembre 2019. Inoltre, sul canale Youtube PlayStation è comparso anche un nuovo video, nel quale compaiono nuovi interessanti dettagli di trama e gameplay.

Nel video compaiono alcune scene già viste nei precedenti trailer ma per la maggior parte si tratta di immagini completamente inedite. Compaiono più elementi della misteriosa trama, ma soprattutto per la prima volta abbiamo una visione d’insieme dei protagonisti principali del gioco. Insomma, qualcosa di più su cui ragionare prima dell’8 novembre 2019. Ci troviamo in un’America divisa, flagellata da un apocalisse, il Death Stranding, che ha portato i superstiti pian piano a separarsi. In questo contesto, lo scopo principale di Sam Bridges sembra essere quello di tentare di “connettere” nuovamente queste “sacche di resistenza”.

Oltre alla data di uscita però, Sony ci lascia dare uno sguardo anche ad alcuni aspetti del gameplay del lavoro di Kojima. Nel trailer possiamo osservare Sam costruire e piazzare scale, funi in determinati punti per proseguire in quella che sembra l’esplorazione alla ricerca di qualcosa. Ci viene quindi fornito uno sguardo su quella che potrebbe essere l’interfaccia in game, e di come il nostro protagonista potrebbe usarla. Inoltre, sempre per la prima volta vediamo Sam utilizzare veicoli per esplorare oppure fuggire. Il video rivela infatti l’identità di quelli che sembrano essere gli antagonisti: chiamati Homo Demens, vengono identificati come un gruppo di militanti separatisti. Infine, compaiono di nuovo le misteriose entità legate alla piogga “Timefall“, anche se non è ancora ben chiaro il loro ruolo nella storia e soprattutto il motivo per cui interagiscano con il protagonista.

Anche voi come noi non vedete l’ora che arrivi l’8 novembre per poter provare finalmente Death Stranding? Fatecelo sapere nei commenti! Continuate a seguirci su Nerdpool per non perdervi le migliori notizie!

Scrivi qui il tuo commento...