One Piece: il ritorno a sorpresa di Shanks

Durante l’ultimo episodio di One Piece, l’887, abbiamo assistito ad un gradito ritorno. L’arco del Reverie sta continuando a sorprenderci con i suoi innumerevoli assi nella manica, tra cui l’apparizione nel finale della puntata di Shanks. “Il rosso” infatti si presenta davanti ai Cinque Astri affermando di voler parlare di un “certo pirata”. Possiamo solo aspettarci che il ritorno del mentore di Rufy significhi qualcosa di importante per la serie.

L’attuale arco ha visto i rappresentati mondiali divisi in due fazioni, alcuni dalla parte dei Mugiwara, mentre altri schierati contro di loro. Abbiamo inoltre assistito ad un fallito tentativo di rapimento di Shirahoshi, la figlia di Nettuno, da parte dei Draghi Celesti, dopo aver affermato di essere sotto la protezione di Cappello di Paglia. Certamente inserendo la figura di Shanks il livello di eccitazione dei fan è salito alle stelle, non solo per il suo ritorno ma anche per quel velo di mistero che ci lascia in sospeso.

Red Hair Shanks
“Red Hair” Shanks

Lo stesso Shanks ha avuto un ruolo importante nella vita di Rufy, essendo uno dei motivi principali per cui il giovane pirata si è messo sulla sua strada nel tentativo di conquistare la Grand Line. Originariamente Shanks era uno dei pirati sotto i comandi di Gol D. Roger, che dopo la sua morte trovò il proprio equipaggio navigando sotto la bandiera dei “Red Hair Pirates“.

Le abilità di Shanks sono numerose e la sua abilità con la spada non è seconda a nessuno. Oltre a questo, può esercitare la sua volontà sulle persone e sulle creature, grazie alla sua conoscenza dell’Haki dell’imperatore. Inizialmente, fu proprio il Rosso a donare il cappello di paglia a Rufy, con la promessa che quando sarebbe diventato forte glie lo avrebbe restituito. A sua volta quel cappello fu dato a Shanks dal suo capitano, Gol D. Roger. Facendolo diventare una sorta di testimone.

Sinossi One Piece

One Piece di Eiichiro Oda ha iniziato la serializzazione su Weekly Shonen Jump di Shueisha nel 1997. Da allora è raccolto in oltre 90 volumi, ed è stato un successo commerciale e critico in tutto il mondo con molti dei volumi che rompono i record di stampa in Giappone. Il manga ha persino fissato un Guinness World Record per il maggior numero di copie pubblicate per lo stesso fumetto da un singolo autore ed è la serie manga più venduta al mondo con oltre 430 milioni di copie vendute.

Scrivi qui il tuo commento...