E3 2019 logo

Per i videogiocatori più appassionati, l’arrivo di giugno è sinonimo di E3. L’Electronic Entertainment Expo è la fiera più importante del settore e rende i giocatori carichi di aspettative per l’enorme numero di annunci fatti da publisher e software house. Ovviamente, se siete su queste pagine lo sapete già.

In un certo senso, il 2019 rappresenta un anno di rottura dato che, per la prima volta nella storia dell’E3, Sony non sarà presente. Il colosso giapponese nel corso degli ultimi anni ci ha deliziato con conferenze memorabili, emozionanti, capaci di farci sognare grazie all’annuncio di titoli stratosferici. Nel 2018 abbiamo avvertito una certa stanchezza: l’azienda nipponica aveva già mostrato le sue carte vincenti e ci siamo dovuti accontentare di qualche nuovo trailer e di pochi annunci significativi.

Considerando che gli studi first party si stanno concentrando sullo sviluppo delle ultime esclusive di questa generazione, la decisione di Sony di saltare la fiera losangelina è più che lecita. A questo punto viene da chiedersi se i restanti colossi del settore riusciranno a colmare il vuoto lasciato dalla “mamma” di PlayStation.

EA Play

Cominciamo con quella che probabilmente sarà la “peggiore” presentazione, ovvero l’EA play, l’evento che anticiperà l’E3 2019 si terrà l’8 giugno alle 18:15. Le aspettative nei confronti del publisher americano sono molto basse. Come al solito verrà dato largo spazio agli sportivi e si suppone che saranno annunciate novità per Battlefield V ed Apex Legends, che sono stati lasciati in balìa di sé stessi.

Il progetto più interessante tra quelli confermati sullo showfloor è sicuramente Star Wars Jedi: Fallen Order, sviluppato da Respawn Entertainment, di cui dovrebbero finalmente mostrare il gameplay. Particolarmente significativa invece l’assenza sul palco di Ghost Games, che per il venticinquesimo anniversario della serie Need for Speed ha scelto di fare le cose diversamente. I membri del team hanno deciso di concentrarsi sullo sviluppo del nuovo titolo rimandando la sua presentazione ad un futuro non troppo lontano.

Sicuramente verrà dato spazio a qualche indie promettente e ai giochi per mobile, che potrebbero, però, rovinare il ritmo della conferenza (come l’anno scorso). Infine, considerando lo stato pietoso di Anthem, BioWare potrebbe presentare il tanto vociferato Dragon Age 4, nella speranza di riottenere un po’ di fiducia dai fan.

Microsoft

Passiamo a Microsoft, che quest’anno dovrebbe rappresentare la colonna portante della fiera con due ore di conferenza previste per il 9 giugno alle 22:00. Sicuramente vedremo in azione il nuovo Halo Infinite di cui sappiamo veramente poco e non mancheranno all’appello Gears 5, il reboot di Battletoads e il meraviglioso Hori and the Will of the Wisp.

Playground Games potrebbe deliziarci con l’annuncio del famigerato RPG open world di cui si è tanto parlato, così come alcuni degli studi acquisiti da Microsoft potrebbero mostrare i loro progetti. Alcuni leak insistono sul reveal di un nuovo Banjo-Kazooie, che porterebbe ulteriore varietà all’offerta del colosso di Redmond.

Non mancheranno nemmeno gli annunci third party: probabilmente Bethesda ci anticiperà qualcosa in attesa della propria conferenza mentre i CD Projekt Red potrebbero mostrarci la nuova build di Cyberpunk 2077. Ma non è tutto: Bandai Namco potrebbe finalmente rivelare il gameplay di Dragon Ball Project Z, action RPG ispirato dall’opera di Toriyama. Per quel che riguarda From Software, aspettiamo il fantomatico progetto sviluppato in collaborazione con George R.R. Martin.

Non dimentichiamoci di Capcom, che potrebbe rivelare un DLC per Devil May Cry 5, ampliando l’offerta per il suo strepitoso action. Non è da escludere nemmeno l’annuncio di un nuovo Resident Evil o il remake di Dino Crisis. Qualunque progetto sia in cantiere, siamo quasi certi che non verremo delusi.

Insomma, l’E3 2019 potrebbe portare Microsoft alla migliore conferenza di sempre, speriamo non deluda le aspettative.

Bethesda

Per seguire gli annunci di Bethesda e del magico Todd Howard, dovremo stare svegli fino alle 2:30 del 10 giugno. È già stato confermato che Starfield e The Elder Scrolls VI non saranno presenti all’E3 2019, cosa abbastanza plausibile visto che si tratta di progetti next-gen. Potremo consolarci (si fa per dire) con Fallout 76, un altro di quei giochi il cui destino sembra segnato. Si vocifera che potrebbe essere annunciato The Evil Within 3 o, addirittura, una nuova IP diretta da Shinji Mikami, che rende il tutto più interessante.

Al di là del recente coinvolgimento per Wolfenstein: Youngblood, è da un po’ che non si sente parlare di Arkane Studios che, con molte probabilità, potrebbe presentare qualcosa di nuovo. Lasciatevi dire che le aspettative sono piuttosto alte.

Nonostante la tiepida accoglienza da parte di giocatori e critica, Rage 2 ha ancora tanto da dire e Avalanche potrebbe salire sul palco per presentare la prima delle due espansioni previste per il folle sandbox post-apocalittico. Ad ogni modo, il motivo principale per aspettare con trepidazione la conferenza di Bethesda è lui, Doom Eternal, che con il suo “The Hell on Earth” l’anno scorso ci ha fatto cadere la mascella a terra e ancora dobbiamo raccoglierla. Parlare di Doom senza scaldarsi è impossibile, e tra scatti, rampini e demoni da massacrare, Eternal sembra una bomba; tutto quello che ci occorre adesso è la sua data di uscita.

Devolver Digital

Considerati gli anni precedenti, la conferenza di Devolver per l’E3 2019 sarà un miscuglio di esplosioni, sangue, umorismo e indie di qualità previsti per le 04:00 del 9 giugno.

Ubisoft

La conferenza di Ubisoft per l’E3 si terrà il 10 giugno alle ore 22:00. Anche quest’anno possiamo aspettarci annunci di un certo spessore. Sappiamo che Beyond Good & Evil 2 non sarà presente sul palco perché gli è stato dedicato un live stream a parte.

Abbiamo la certezza che verrà mostrato in azione Ghost Recon: Breakpoint ed è appena stato confermato Watch Dogs: Legion che, secondo i rumor, dovrebbe essere ambientato in una futuristica Londra post-brexit e riportare il brand in auge.

Da mesi si susseguono voci inerenti ad un nuovo capitolo di Splinter Cell: che l’agente Sam Fisher sia pronto a tornare in azione? La cosa non è da escludere e farebbe felici gli amanti dei giochi stealth.

I party game come Just Dance saranno immancabili e sicuramente verrà rinnovato il supporto a titoli già sul mercato quali For Honor e The Crew 2. Infine, c’è tanta curiosità per il nuovo gioco di Ubisoft Milan che, dopo Mario + Rabbids Kingdom Battle, potrebbe riservarci grandi sorprese.

Attraverso questa immagine i canali social di Ubisoft hanno confermato l’esistenza di Watch Dogs Legion

Square Enix

Alle 3:00 dell’11 giugno potremo assistere al live stream di Square Enix il quale, ci fornirà nuove informazioni sul remake di Final Fantasy VII, con la speranza che mostrino qualche fase di gameplay più sostanziosa. Il “palco” dell’E3 2019 sarebbe perfetto anche per il reveal di ReMIND, il DLC di Kingdom Hearts 3 annunciato in occasione del Kingdom Hearts Orchestra: World of Tres.

Nel corso dell’E3 2018, un trailer aveva timidamente annunciato Babylon’s Fall, un gioco sviluppato da Platinum Games per PC e PS4 di cui non sono state fornite ulteriori informazioni. La speranza è dunque che il progetto sia in buona salute e che Square ci mostri qualcosa a riguardo.

Pur non essendo entrati ancora nel vivo della fiera californiana, Square ha deciso di anticipare l’annuncio di un nuovo titolo con un brevissimo teaser trailer. Si tratta di Ouriders e nei pochi secondi del filmato vediamo una donna chiusa in una cella criogenica che si risveglia. Per saperne di più dovremo attendere l’11 giugno.

Ultimo, ma non meno importante. Avengers Project, il titolo sviluppato da Crystal Dynamics e Eidos Montreal che, stando alle informazioni rilasciate, dovrebbe essere un action adventure in grado di unire una narrazione cinematica a fasi di gameplay single player o cooperative. Il grado di curiosità è direttamente proporzionale alla paura che il progetto in questione non sia qualitativamente sufficiente, staremo a vedere.

Nintendo

A chiudere questa panoramica sulle conferenze dell’E3 2019 ci pensa Nintendo con il suo immancabile Direct. Questa volta sarà presentato da Doug Bowser, il nuovo presidente di Nintendo of America che speriamo riesca ad eguagliare Reggie.

Al di là di ciò, Nintendo ha tantissima carne al fuoco e le aspettative sono altissime. Tanto per cominciare, sappiamo che verrà dedicato un intero stream per Pokémon Spada e Scudo, evitando così gli errori del Direct dell’anno scorso.

Restano però tantissime cose da mostrare, come Astral Chain, gioco action sviluppato dai Platinum Games in arrivo a fine agosto, o Bayonetta 3, di cui non sappiamo letteralmente nulla. Inutile dire che sarebbe bello ricevere qualche nuova informazione per rassicurarci sullo stato dello sviluppo.

Sicuramente ci verrà mostrata qualche novità su Fire Emblem: Three Houses, Luigi’s Mansion 3 e il remake di Link’s Awakening, che usciranno nel corso dell’anno. Lo stesso discorso vale per Daemon X Machina, il cui sviluppo dovrebbe essere ormai a buon punto. Molto probabile anche l’annuncio del secondo personaggio DLC per Super Smash Bros Ultimate che, con molte probabilità, potrebbe essere Erdrick di Dragon Quest.

Vorrei dedicare l’ultima parte di questo paragrafo ai sogni, che puntualmente vengono infranti e, nonostante tutto, si ripresentano più forti che mai. Mi riferisco alla Metroid Prime Trilogy, di cui ormai non si capisce se si tratta di illusione o realtà. Ma anche a Shin Megami Tensei V, il cui trailer d’annuncio risale ormai al lontano (lontanissimo) 2017. Oh sì, c’è anche un piccolo spazio per quel progetto a cui ha lavorato per anni Retro Studios, ma di cui non abbiamo mai visto nulla, sarà ancora vivo oppure è stato cancellato?

Per scoprire tutto ciò non ci resta che attendere le ore 18:00 dell’11 giugno e sperare che Nintendo mantenga le aspettative.

Quanto a voi, che cosa vi aspettate venga annunciato nel corso di queste conferenze? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguire NerdPool.it per restare informati sull’E3 2019!

Scrivi qui il tuo commento...