All’E3 2019, Microsoft ha annunciato al mondo, come previsto, l’esistenza di Project Scarlett, la sua prossima console. Arriverà sul mercato a fine 2020, e tra i titoli di lancio figurerà Halo Infinite.

Specifiche tecniche

Project Scarlett sarà in grado di raggiungere una risoluzione a 8K e un frame rate massimo che potrà arrivare ai 120fps, e input di latenza ultra bassa per offrire un nuovo livello di fedeltà e precisione mai visto prima nei giochi per console. Monterà un prestante SSD che verrà sfruttato anche come RAM virtuale e garantirà tempi di caricamento veloci e ridotti. Un processore Zen 2 di ultima generazione e Radeon RDNA realizzate in collaborazione con AMD. In ambito RAM, Project Scarlett monterà dei moduli GDDR6 ad ampia larghezza di banda. La console supporterà inoltre la tecnologia Ray-Tracing, il frame rate variabile e sarà retrocompatibile. Quest’ultima farà un ulteriore passo in avanti rispetto alla backwards compatibility di Xbox One. Introdurrà infatti la compatibilità non soltanto dei giochi ma pure degli accessori della console precedente, una novità assoluta in casa Microsoft.

Secondo quanto affermato, Project Scarlett sarà ben 4 volte più potente di Xbox One X e offrirà un’esperienza senza soluzione di continuità, per fare in modo che gli sviluppatori possano creare i loro giochi senza alcuna limitazione tecnica.

Purtroppo non è stato mostrato l’aspetto della nuova console. Project Scarlett, tra l’altro, non sembra essere il suo nome definitivo. Evidentemente, il team di Xbox sta ancora lavorando su questi aspetti, dal momento che manca ancora un anno e mezzo al suo lancio sul mercato.

C’è, però, un importantissimo elemento ancora avvolto nel mistero: il prezzo di Project Scarlett. Su questo fronte Microsoft non si è assolutamente sbottonata, è chiaramente troppo presto. Non ci resta che aspettare ulteriori informazioni da parte del colosso di Redmond.

Continuate a seguire NerdPool.it per restare aggiornati!

Scrivi qui il tuo commento...