IN EVIDENZA

Cineraria Volume 1 – Recensione

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Pronti a salpare i sette mari con Cineraria? Il primo volume della serie manga di Roberta Rea, uscito il 14 giugno per Shockdom è una storia dal sapore piratesco unita all’avventura che contraddistingue le più classiche e amate serie manga. Vi presentiamo la storia della piratessa Kali e dei 12 pugnali dell’infinito…

La sinossi di Cineraria

cineraria shockdom roberta rea

In un mondo pervaso dalla magia, un mito si fa largo tra i misteri più entusiasmanti: la leggenda dei pugnali dell’infinito. Si narra che questi artefatti conferiscano straordinari poteri e innate capacità. Il loro innegabile fascino attira numerosi avventurieri; dalle anime più pure a quelle più oscure. Kali, una giovane piratessa, si trova in una grotta a largo dei mari del lamento quando, improvvisamente, viene catturata dai cavalieri dell’onda dorata…

All’insegna dell’avventura

Cineraria è un manga dal sapore alquanto classico e “shonen” con alla base la voglia di avventura. La nostra protagonista Kali è una piratessa piena di segreti e che possiede uno dei magici pugnali dell’infinito. Il so scopo è ottenere gli altri pugnali e per farlo crea una sua ciurma davvero improbabile… Da una parte trova l’aiuto di Zero, un ladruncolo aspirante pirata che farebbe di tutto pur di salpare verso il mare alla ricerca di tesori. Dall’altra c’è Dott, una principessa e aspirante maga un po’ pasticciona che non vuole essere più rinchiusa tra le quattro mura del suo castello… E’ un trio davvero strano, ma affiatato e ben caratterizzato. Ognuno ha delle proprie caratteristiche e punti di forza che compensano in parte le mancanze degli altri.

cineraria shockdom roberta rea
Advertising

C’è anche una buona introduzione del mondo dove è ambientato Cineraria, anche se mancano ovviamente dei dettagli che probabilmente saranno aggiunti nei successivi volumi. All’inizio abbiamo una bella introduzione ad un sistema di “missioni e ricompense” che fa incontrare Kali e Zero alla taverna del paese che gestisce questo sistema. Un’idea che ricorda quello delle gilde magiche e che viene ben spiegato per poi essere tralasciato quando i nostri pirati e Dott salpano. Spero che anche questo aspetto ritorni o venga utilizzato nel proseguo della storia perché altrimenti trovo davvero inutile introdurre e spiegare tale sistema per poi non sfruttarlo per il proseguimento della storia.

La storia di Cineraria infatti ha un sapore molto classico del genere, ma sa risultare molto appassionante grazie alle caratterizzazione molto buona dei suoi protagonisti. In tal senso il loro charater design è davvero ben fatto e interessante. Il disegno non è preciso, ma nella sua semplicità risulta efficace anche nelle scene di azione. Ci sono anche momenti divertenti con delle versioni deformate e un po’ chibi del nostro trio di avventurieri molto carina.

Insomma Cineraria risulta un buon primo volume: ha una buona introduzione dei personaggi e della sua storia. Ha un sapore classico che ricorda altre storie di questo genere reso nuovo e avvincente grazie a quel tocco piratesco e i misteri legati ai pugnali e alla protagonista Kali, e ad un mondo tutto da scoprire… Pronti a salpare verso l’avventura?

cineraria shockdom roberta rea

Ringraziamo la casa editrice Shockdom per averci fornito una copia digitale di Cineraria per poterlo recensire. Qui vi lasciamo altri titoli di Shockdom che potete esplorare. Diteci se anche voi avete letto questo manga e cosa ne pensate! Continuate a seguire Nerd Pool per nuove recensioni e altre novità dal mondo manga e non solo…

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,453FansMi piace
1,560FollowerSegui
194FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...