Marvel’s Avengers – Un’occhiata ai Vendicatori videoludici

Gli Avengers invadono anche le nostre console

Marvel's Avengers

Qualche giorno prima della fiera videoludica più importante dell’anno, quell’E3 2019 dal quale ci aspettavamo qualcosa in più, è stato annunciato: Marvel’s Avengers. Sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square Enix, il titolo con licenza ufficiale Marvel è il primo, vero gioco dedicato ai Vendicatori nati dalla matita di Stan Lee.

Le gigantesche aspettative, dunque, sono pesanti. Il “culto” Marvel era già radicato nei fans, ma con la recente esplosione del Marvel Cinematic Universe è diventato un vero e proprio fenomeno di massa.

Il trailer presentato all’E3 2019, localizzato in italiano, di Marvel’s Avengers.

Hulk spacca.

Partiamo da un assunto fondamentale: Marvel’s Avengers non prende spunto e/o si basa sulle vicende del Marvel Cinematic Universe o sui fumetti. Avrà, dunque, vita propria, personalità propria ed un mondo di gioco totalmente esclusivo. Naturalmente questo non significa che Capitan America sia un alcolizzato bipolare o che Iron Man sia l’alter-ego americano di Moira Orfei, però ci saranno delle differenze sostanziali.

Il titolo è, fondamentalmente, un action in terza persona, che ci vede impersonare tutti gli eroi che siamo abituati a conoscere. Da Iron Man, passando per Thor e finendo ad Hulk, i protagonisti di Avengers sono tutti diversi e ricolmi di poteri e abilità. Alla fiera di Los Angeles, oltre al reveal-story-trailer di cui sopra, si è potuto osservare uno spezzone di gameplay, il quale ha messo in luce qualche dettaglio ulteriore.

Le dichiarazioni dei ragazzi di Crystal Dynamics, poi, hanno specificato la vera natura del titolo. Marvel’s Avengers, infatti, sarà un action con possibilità di multiplayer cooperativo, e grandi personalizzazioni ed evoluzione dei personaggi. Benché abbiano preferito offrire alle masse un trailer che faceva dello spettacolo il suo focus, Avengers sarà molto di più.

Iron Man
Iron Man sul ponte, tra le fiamme.

C’è un mondo da salvare…

Senza bisogno di specificare quanta importanza ricoprirà lo storytelling ed il background di gioco, siamo davvero curiosi di capire come mescoleranno gli elementi single e multiplayer alla Crystal Dynamics. Si parla di una squadra composta da quattro elementi, personalizzabile in struttura e personaggi, con ampio spazio allo sviluppo degli stessi.

Detto ciò, le scene di gioco mostrate all’E3 hanno suscitato reazioni contrastanti nelle nostre menti. Da una parte, ritrovare i Vendicatori con i loro poteri è sicuramente inebriante, dall’altra abbiamo avvertito la sensazione di un titolo decisamente “macchinoso”. Vedendo l’entrata in scena di Thor, il dio del tuono con il suo Mjölnir, abbiamo potuto osservare un combat system che pare tutto sommato classico. Attacchi leggeri e pesanti, abilità speciali e schivate. Niente di mai visto, ma c’è un problema evidente: le animazioni sembrano veramente peccare in dinamismo.

Proseguendo nell’analisi (ancora provvisoria, ovviamente), si è visto come le abilità dei vari combattenti siano differenti ed offrano una varietà di approcci al combattimento da non sottovalutare. Se Hulk può devastare l’ambiente e sfruttarlo contro i nemici, Iron Man e Thor possono offrire spettacolo anche a mezz’aria. Vedova Nera utilizza sia le armi che le sue abilità in combattimento, e Capitan America ha dalla sua il caro vecchio scudo. Le possibilità di un gameplay vario e coinvolgente ci sarebbero, ma sembra davvero che manchi il mordente, almeno per ora. L’anima degli Avengers, insomma, sta tardando a venir fuori.

I Vendicatori
Come vedreste questo team?

Io… sono Iron Man.

Veniamo alle somme. Marvel’s Avengers ci ispirava in modo pazzesco, ma ciò che abbiamo visto all’E3 2019 ci ha lasciato un senso di incompiuto. Il titolo Square Enix-Crystal Dynamics ha il fascino dei Vendicatori dalla propria, ma sembra ancorato ad un gameplay troppo poco dinamico e brioso. Tecnicamente non è parso assolutamente in forma smagliante, mostrandosi più appariscente che rifinito. La spettacolarizzazione delle scene osservate è di forte impatto, non vi è dubbio, ma rimane pur sempre “uno show“. I videogiochi sanno essere ben altro. Nonostante le perplessità, Avengers potrebbe ancora stupire, viste le possibilità che cela al suo interno. Uno stampo ruolistico, con sviluppo dei personaggi e studio dei team, l’aggiunta del comparto online per trasformarsi in una sorta di Battle Royale, la storia che è ancora tutta da scoprire. Questi – ed altri – sono tutti parametri che vanno visti ed analizzati con attenzione, perché altrimenti si corre il rischio di dare giudizi affrettati (ed inesatti).

Insomma, se la carne al fuoco sarà condita in chiave moderna, anche caratterizzando meglio i personaggi che paiono abbastanza anonimi, potremmo ancora trovarci di fronte un titolo di tutto rispetto. In caso contrario… Square dovrebbe ricorrere ad uno schiocco di dita.

Capitan America Vedova Nera Avengers
Cap e Vedova Nera riflettono sul da farsi.

Continuate a seguirci su NerdPool.it per non venir cancellati da Thanos.

1 commento

Scrivi qui il tuo commento...