Keri Russell farà parte del cast per Star Wars: The Rise of Skywalker e, nonostante sia nuova appunto in questo universo, ha confessato di esser stata travolta dalle emozioni durante la lettura dello script del nono capitolo della saga.

Di recente l’attrice ha infatti dichiarato ad Associated Press che ha pianto quando ha letto per la prima volta la versione di J.J. Abrams dello script del film.

“Quando ho letto per la sceneggiatura che ha scritto ho pianto. Voglio dire, chi sa cosa ne verrà fuori e spero che rimarrà fedele a cosa lui voleva originariamente”

Nell’intervista Keri Russell dimostra una profonda e sincera ammirazione per il lavoro di J.J. Abrams, che ricordiamo esser tornato dietro la saga ora.
Abrams aveva lavorato a Il Risveglio della Forza (2015) mentre L’ultimo Jedi (2017) era stato infatti diretto da Rian Johnson.

Per Keri Russell, J.J Abrams è la giusta persona per dirigere Star Wars: The Rise of Skywalker. Il motivo è semplice: per lei lui tiene molto a questo progetto, rispetta la saga e non ha intenzione di cambiare il film in qualcosa di diverso.

Russell è conosciuta in particolare per il suo ruolo nella serie televisiva Felicity, co-creata proprio da Abrams, ma anche per The Americans.
Il personaggio che andrà ad interpretare in questo nono capitolo della famosa saga di Star Wars è stato rivelato circa un mese fa, almeno visivamente.

Nessun volto scoperto ma una “maschera” ed un atteggiamento da “bad ass” (così lo ha definito la stessa attrice) per Zorri Bliss.
Una tuta color vinaccia ed un elmetto dorato con uno stile aerodinamico sul retro.
Siamo nel quartiere dei ladri sul pianeta Kijimi, montagnoso ed innevato ma l’ornatura dell’armor presentata è sicuramente qualcosa che non appartiene ad un personaggio della malavita.

Keri Russell si è detto esser nuova nel mondo del franchise ma non da spettatrice in quanto i film della trilogia originale di Star Wars son stat tra i primi che lei abbia visto al cinema.

“Ho delle così bei ricordi della Principessa Leia, di Chewbacca e di Han solo, ho così tanti ricordi di tutti loro, come ognuno li ha. Per cui, sì, è incredibile riuscire avere qualsiasi parte io avrò”

Anche quando Abrams le ha detto che avrebbe dovuto indossare un elmetto la sua reazione è stata entusiasta:

“Ero del tipo ‘Ma è il mio lavoro da sogno! Posso vedere tutti. Nessuno può vedere me’ Hello. Meraviglioso!”

Star Wars: Rise of the Skywalker verrà rilasciato nelle sale a dicembre e concluderà la saga iniziata nel 1977.
Nel cast Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Billie Lourd (figlia di Carrie Fisher) e Lupita Nyong’o.
Torneranno anche Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Billy Dee Williams e la compianta Carrie Fisher.
Nuovi membri del cast oltre alla Russell saranno Naomi Ackie e Richard E. Grant.

Voi cosa ne pensate delle parole (e del costume) di Keri Russell? Siete contenti di questo ritorno di J.J. Abrams per Star Wars: Rise of the Skywalker?
Continueremo ad aggiornarvi a riguardo!

Seguiteci qui su NerdPool.it e sui nostri social per tante altre notizie, anteprime e recensioni sul mondo del cinema, delle serie tv e non solo.

Scrivi qui il tuo commento...