Ieri è stata annunciata la nuova versione di Nintendo Switch chiamata “Lite” e che arriverà il prossimo 20 Settembre al prezzo di €219,98.

Nintendo Switch

La domanda che in tanti ora si fanno è: conviene veramente questa versione “Lite” rispetto alla versione base?

Proviamo a rispondere a questa domanda:

Analisi pratica

Partiamo da quello che è il tratto distintivo di questa Nintendo Switch Lite: essa è esclusivamente portatile e non si ha la possibilità di rimuovere i joycon.

Quindi sorge un dubbio: se si compra un altro controller, sarà possibile giocarci insieme a un amico?

A questa domanda il sito ufficiale Nintendo non ci dà una risposta chiara, bensì qualche informazione riguardo l’uso di controller aggiuntivi.

Considerando che la console sarà esclusivamente portatile, non sarà possibile in nessun modo collegarla alla TV e quindi rimuovere i controller.

Nintendo Switch

Di conseguenza, alcuni giochi come Mario Tennis Aces saranno tranquillamente giocabili, ma avranno bisogno di controller aggiuntivi per alcune loro funzioni, mentre i vari Kit Labo avranno limitazioni maggiori se non incompatibilità totale.

C’è comunque da segnalare che da oggi tutti i giochi avranno segnato sulla scatola la compatibilità completa, parziale o nulla con questa versione “Lite“.

Nintendo Switch

Analisi tecnica

Passando al lato tecnico, Nintendo Switch Lite si dimostra effettivamente economica e “leggera” rispetto alla controparte, ma partiamo dai lati positivi:

Nintendo Switch Lite è più piccola della sua versione base, per la precisione di 1 centimetro in altezza e 3 centimetri in larghezza, lasciando lo spessore invariato.

Anche per quando riguarda il peso questa versione “Lite” vince ancora, pesando addirittura 120 grammi in meno rispetto alla controparte con i joycon collegati.

La durata base della batteria sarà la stessa per entrambe le versioni, ma la Nintendo Switch Lite avrà una durata leggermente maggiore in alcuni giochi.

Ma questa Nintendo Switch Lite ha comunque dei lati negativi, come ovvio dato anche il prezzo ridotto:

A questa versione mancheranno, oltre al supporto TV, anche il Rumble HD (sistema sensoriale che permette una maggiore immersività) e la Telecamera IR di Movimento, molto usata in titoli come Mario Tennis Aces e Pokémon Let’s Go.

Nintendo Switch

Oltre ad essi, lo schermo LCD sarà più piccolo, diventando 5,5 pollici (molto meno rispetto ai 6,2 della versione base).

In conclusione

Questa Nintendo Switch Lite si presenta come una buona alternativa economica rispetto alla sua versione “originale” nonostante qualche pecca che però non compromette, se non in rari casi come visto prima, l’esperienza di gioco.

Questa versione mira soprattutto a chi non ha una grande disponibilità economica o che intende usarla in versione portatile.

Nintendo Switch

Noi di NerdPool per oggi abbiamo finito, speriamo che questa analisi possa esservi stata utile nella futura scelta della console Nintendo.

Scrivi qui il tuo commento...