Nella giornata di ieri, Capcom ha rilasciato un nuovo trailer per Monster Hunter World: Iceborne accompagnato da un inaspettato, quanto corposo, Developer Diary. Noi di Nerdpool abbiamo quindi pensato di fare un riepilogo sui punti salienti di questo aggiornamento.

Partiamo subito con il trailer, che finalmente ci mostra il Glavenus in azione. Per chi non lo sapesse, si tratta del mostro copertina di Monster Hunter Generations uscito su 3DS; perciò si tratta di un graditissimo ritorno. Ovviamente noi speriamo che, in Iceborne, si trovi uno spazio anche per i tre restanti mostri “bandiera” di Generations, ovvero: Astalos, Gammoth e Mizutsune.

Mostri, mostri ovunque

Ad ogni modo, nel corso del Dev. Diary, gli sviluppatori affermano che il Glavenus potrà contare su nuove letali mosse pensate proprio per Monster Hunter World, quindi sarà pane per i nostri denti. Questi però non è l’unica novità del trailer, dato che ci hanno presentato anche l’Ebony Odogaron e il Fulgor Anjanath.

Il primo è una versione potenziata dell’Odogaron, con un’elevata affinità all’elemento drago. A differenza della specie base, porta sempre con sé della carne da mangiare quando è affamato, così da contare su un power-up permanente. A tutto ciò si affiancano attacchi con una maggiore portata e il suddetto elemento drago; in questo modo, se il giocatore viene colpito, perde temporaneamente l’attributo elementale della sua arma. Quanto al secondo, si tratta di una versione elettrica dell’Anjanath che sfrutta il potere elementale per potenziare la sua forza fisica. Quindi, per portare la vittoria a casa senza intoppi, i giocatori dovranno trovare il modo di far diminuire la sua temibile carica elettrica.

Siamo ansiosi di affrontare questo furioso avversario

Queste sono le prime sottospecie presentate per Iceborne, ma considerate le parole degli sviluppatori, siamo sicuri che troveremo altre varianti ad attenderci. Per quanto riguarda i mostri, il trailer si chiudeva con l’immancabile teaser a cui siamo stati abituati e mostrava un Uragaan sporco di melma morire a seguito di un’esplosione. Si tratta di un chiaro rimando al Brachydios, mostro copertina di Monster Hunter 3 Ultimate, titolo particolarmente amato dai fan.

A questo proposito, da tempo circola in rete un’immagine che suggerisce l’arrivo di tutti i mostri copertina della serie all’interno di questa espansione. Considerando che già un buon numero di essi sono ufficiali (o erano già presenti su World), è solo questione di tempo prima che rivelino quelli restanti.

Tra i mostri che aspettiamo: Zinogre, Gore Magala, Lagiacrus, Seregios, Fatalis e Valstrax

Nuove terre, nuove feature

I mostri sono una parte fondamentale dell’esperienza in Monster Hunter, ma non sono tutto, e sembra che gli sviluppatori si siano impegnati per migliorare l’esperienza generale del titolo. Quest’ultimi infatti desiderano la nascita di una community coesa e quindi hanno lavorato per migliorare le feature social e online.

A Seliana – il villaggio delle Distese Brinose – saranno presenti delle calde e accoglienti terme che fungeranno da area di raccolta. Oltre ad una serie di attività secondarie come bagni rilassanti e bollenti saune, in Iceborne potremo beneficiare di svariate migliorie. Tanto per cominciare, pur continuando ad essere presenti periodi di transizione, gli sviluppatori hanno lavorato per ridurre i tempi di caricamento. Le novità più interessanti risiedono però nella presenza del fabbro e del centro risorse per la gestione delle taglie e delle ricerche botaniche. Si tratta insomma di aggiunte utili per far restare i giocatori più tempo nella sala di raccolta quando giocano online.

Siamo sicuri che le novità introdotte faranno riempire le sale di raccolta

Ci sono novità anche sul fronte delle squadre: si potranno inviare delle card con tutte le informazioni della propria squadra, per restare in contatto, in modo simile alle tessere della Gilda. Il capo di una squadra potrà inoltre nominare un vice che a sua volta sarà in grado di invitare giocatori o accettarli in squadra.

Parola d’ordine: novità

Passiamo ad argomenti ancora più seri e parliamo di bilanciamento della difficoltà. Fino ad ora Monster Hunter ha sempre avuto due livelli di difficoltà, uno per il singleplayer ed uno per il multiplayer. Con Iceborne verrà implementato un nuovo livello di difficoltà per i gruppi da due giocatori che affronteranno le missioni in compagnia dei loro fidati Palico. E se qualcuno dovesse disconnettersi improvvisamente nessun problema, perché il livello di difficoltà scalerà automaticamente.

MHWI Livelli di difficoltà
Il nuovo livello di difficoltà e lo scaling automatico della stessa sono una manna dal cielo

Quindi se nel corso di una missione da quattro giocatori doveste disconnettervi accidentalmente, i parametri del mostro verranno riadattati. Si tratta senza alcun dubbio di un’aggiunta importantissima che sarebbe stata gradita fin dal lancio di World, ma che siamo comunque felici di ottenere.

I gadget e la nostra umile dimora

Le sorprese non finiscono qui e, per sottolineare l’importanza dei Palico, saranno presenti nuovi gadget. In particolare, abbiamo visto un’esca per distrarre i mostri, un cannone che spara fuoco ovunque e la Vespa Vigorosa, vista durante la beta. Quest’ultima risulta incredibilmente utile perché riporta istantaneamente in azione il giocatore dopo che ha perso i sensi.

Una specie di scudo/esca alquanto bizzarro

Parte del diario di sviluppo è dedicato alla casa del cacciatore, che nelle Distese Brinose sarà particolarmente spaziosa e potrà essere personalizzata ampiamente. Completando quest e richieste si otterranno svariati mobili (personalizzabili) oltre che tappezzerie con cui potremo arredare i nostri spazi privati. È stato inoltre confermato che successivamente al lancio dell’espansione, verrà introdotta la possibilità di invitare gli amici, feature richiesta a gran voce dai giocatori.

Monster Hunter World Arredamento
Finalmente potrete realizzare la casa dei vostri sogni… e invitare gli amici

Chiarimenti e altri dettagli

Per eliminare qualsiasi dubbio sulle funzionalità di Monster Hunter World: Iceborne, abbiamo le informazioni circa la compatibilità. Molto brevemente, chi acquista l’espansione potrà continuare ad affrontare missioni di basso e alto rango con chi non ne è ancora provvisto. Tuttavia, coloro che acquisteranno Iceborne prima di terminare la storia principale, non potranno accedere alle nuove quest ma avranno comunque accesso alle nuove meccaniche introdotte.

Monster Hunter World: Iceborne sarà disponibile il 6 settembre 2019 su PS4 e Xbox One, mentre la versione PC arriverà nel corso dell’inverno. I possessori del titolo base potranno effettuare il digital upgrade in versione base o deluxe (quest’ultima con una serie di oggetti in più tra cui ornamenti per la casa e nuove emote). Chi non possiede ancora il titolo potrà invece acquistare la Master Edition, comprensiva di gioco base ed espansione.

Con un sovrapprezzo di 10 euro, potrete ottenere alcuni bonus

Fateci sapere che cosa ne pensate di Iceborne e continuate a seguire Nerdpool.it per restare aggiornati su Monster Hunter World!

Scrivi qui il tuo commento...