IN EVIDENZA

Stranger Things 4: cosa vedremo nella prossima stagione della serie?

#IORESTOACASA

Dato l’enorme successo della terza stagione, siamo convinti che Netflix non tarderà ad annunciare ufficialmente l’arrivo di Stranger Things 4.

La terza stagione di Stranger Things infatti è stata un grandissimo successo per Netflix (ha infatti superato il record di visualizzazioni) ma, nonostante questo, non è ancora arrivato il rinnovo ufficiale. In rete però, non si fa altro che parlare delle prossime avventure di Eleven e compagni. Ma cosa vedremo nella prossima stagione? Proviamo a ripercorrere i punti aperti lasciati dal finale di Stranger Things 3.

Attenzione, seguono spoiler sul finale della terza stagione di Stranger Things! Procedi a tuo rischio e pericolo dopo l’immagine!


Jim Hopper è ancora vivo?

ll finale di Stranger Things 3, intitolato “The Battle of Starcourt”, ci ha regalato uno dei finali più tristi della serie. Nel tentativo di far esplodere “la chiave”, il macchinario russo creato per aprire le porte del sottosopra, Hopper è rimasto ucciso (o almeno questo è quello che sembra). Effettivamente il cadavere del capo della polizia di Hawkins non ci viene mai mostrato.

Che sia ancora vivo? Magari è davvero lui l’americano in mano ai russi (qui i dettagli dell’inizio lanciato da David Harbour).

Jim Hopper


Il Demogorgone

Tra gli sviluppi più preoccupanti troviamo la presenza del Demogorgone all’interno di una prigione russa. Nonostante sia molto più debole del mostro che ha terrorizzato Hawkins durante la prima stagione della serie TV, i sovietici sembra che stiano cercando di fargli recuperare le forze, dandogli in pasto degli ignari prigionieri.

Come sono riusciti a catturare il mostro del Sottosopra? Come abbiamo scoperto nella scena post crediti, la prigione si trova in Russia, questo ci fa pensare che esiste un portale aperto anche nel territorio di Mosca, con nuove e interessanti possibilità per la trama della quarta stagione di Stranger Things.

Stranger Things: Il Demogorgone


I poteri di Eleven

La perdita dei poteri di Eleven (Millie Bobby Brown) è un evento davvero rivoluzionario nella storia della serie. Nelle ultime due stagioni, i principali protagonisti di Stranger Things si sono salvati grazie ai poteri della ragazza.

Eleven ha usato i suoi poteri un’ultima volta quando ha espulso un frammento del Mind Flayer dal suo corpo. Nelle fasi conclusive della stagione, a tre mesi dagli eventi della battaglia di Starcourt, scopriamo che i poteri non sono ancora tornati.

È difficile stabilire cosa abbia causato la scomparsa delle capacità di Eleven, non sappiamo neanche se siano spariti definitivamente. Ma è chiaro che il frammento di Mind Flayer, bloccato nel corpo della ragazza, ha causato dei danni.

Dal punto di vista della narrazione, la perdita dei poteri di Eleven significa anche che la ragazza non è più in grado di usarli per cercare Hopper (dopo la sua presunta morte) il che è decisamente “conveniente” per i due showrunner.

Solo il tempo dirà se i poteri di El torneranno, ache se questo, per lei, potrebbe essere una svolta positiva. Ora, riesce a vivere la vita da adolescente normale senza la paura di connettersi nuovamente con il Sottosopra.

Stranger Things: Eleven (Undici)


Dr. Owens

Una delle più grandi sorprese nel finale di Stranger Things 3 è stata l’arrivo del personaggio interpretato Paul Reiser, il Dr. Owens. Il Dottore era il direttore delle operazioni presso il laboratorio di Hawkins

Non è mai stata svelata la vera natura di Owens, non abbiamo mai capito se è buono o cattivo, ma sappiamo che è molto incuriosito dal Sottosopra.

Il Dr. Owens è in scena per pochi istanti, lo vediamo giungere allo Starcourt e dirigersi immediatamente nel bunker russo. La telecamera indugia sul suo volto inorridito quando si scorge la porta del Sottosopra. La paura è la prima emozione che uno spettatore può cogliere dall’espressione di Owens, ma quando la telecamera riduce lo zoom, si trasforma in uno sguardo pieno di rimpianto e delusione.

Chiaramente il suo cameo potrebbe indicare un ruolo molto più importante in Stranger Things 4

Le sue ferite causategli dai Demo-cani (Demodogs) nel corso della seconda stagione potrebbero addirittura avergli causato una connessione con il Sottosopra. Proprio come è successo con Will o Eleven

Stranger Things: Dr. Owens


Il trasloco della famiglia Byers

Nel corso dei minuti conclusivi della puntata finale, vediamo la famiglia Byers, insieme ad Eleven, trasferirsi in un’altra città. Nella quarta stagione la narrazione si svolgerà in due luoghi separati?

La risposta potrebbe essere più semplice del previsto: il gruppo si riunirà durante le vacanze. Oppure Will e Eleven, ancora legati al Sottosopra, decideranno di riportare tutti ad Hawkins. O forse, a causa della loro connessione con il Sottosopra, i russi riterranno i due ragazzi come parte fondamentale per la riuscita del loro piano e cercheranno di sfruttarli.

In ogni caso, questa decisione darà un po’ di freschezza alla narrazione, cambiando la storia e portandola verso territori nuovi ed inesplorati (come confermato dai Fratelli Duffer).

Stranger Things: Joyce

È in arrivo il gioco di Stranger Things!

Tutti i riferimenti agli anni ’80 visti nella terza stagione!

Vi ricordiamo che Stranger Things 3 (qui la nostra recensione) è disponibile alla visione su Netflix dal 4 luglio 2019.

Avete già visto la terza stagione? Raccontateci le vostre impressioni nei commenti

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutti gli aggiornamenti e le curiosità sulla serie.

FONTE:collider

Scrivi qui il tuo commento...