Nintendo LABO, la linea di esperienze interattive della casa nipponica, partecipa anche quest’anno alla festa di compleanno del MUSE, il Museo delle Scienze di Trento

Il 20 luglio, il Museo delle Scienze di Trento festeggia il suo sesto compleanno con iniziative rivolte a tutte le età e un DJ set fino a tarda notte. Poiché lo stesso giorno ricorre anche il 50° anniversario dello sbarco sulla luna, il Muse non poteva non festeggiare il “Moon Date”.

Tra le varie attività proposte sarà possibile vivere un’avventura spaziale ed ecologica ambientata a Marte nel 2045 con i Toy-Con di Nintendo LABO. La missione a cui i bambini sono chiamati a partecipare è quella di ripulire la pista di atterraggio del pianeta rosso per far atterrare i rifornimenti per la colonia. Con i Toy-Con Nintendo Labo e la console Nintendo Switch bisognerà comandare un robot escavatore per eliminare i rifiuti dalla pista prima che arrivi la tempesta di sabbia. I bambini potranno costruire un Bobcat per spostare e sistemare la pista di atterraggio che serve per portare i rifornimenti alla colonia di Marte.

Nintendo Labo con il suo approccio del tutto innovativo, permette di imparare, divertendosi. Con Nintendo Labo, appassionati di tutte le età possono trasformare dei semplici fogli di cartone in creazioni interattive chiamate Toy-Con, progettate per funzionare con la console Nintendo Switch e i controller Joy-Con. Che sia un pianoforte a 13 tasti perfettamente funzionante o il manubrio di una motocicletta, un robot, una casa o una canna da pesca. Il bello è vederli animati su schermo e scoprire tutti i segreti che stanno dietro la tecnologia rivoluzionaria che permette tutto ciò. Pane per i nativi digitali, nonché risorsa inestimabile per i loro genitori.

Montagioca e scopri: ecco il leitmotiv dei workshop Nintendo Labo. Un filo conduttore che permetterà a tutti di seguire le varie fasi creative, partecipando attivamente a ognuna di esse. In primis si monta, assemblando i fogli di cartone e personalizzando con fantasia ed estro la propria creazione. Dopo di che, si gioca! Per finire, con il Garage Toy-Con, si scopre come creare da zero il proprio giocattolo di cartone personalizzato o riprogrammarne uno già esistente: l’unico limite è la fantasia. Grazie a un’interfaccia semplificata in cui è possibile selezionare fattori di causa ed effetto, chiunque può imparare le basi della programmazione, anche i più piccoli. Ed è così che educazione e gioco diventano un tutt’uno!

Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti e rimanete su Nerdpool.it per non perdervi le ultime news!

Scrivi qui il tuo commento...