IN EVIDENZA

Alan Moore si ritira ufficialmente dalla scena fumettistica

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Alan Moore, il realizzatore di opere straordinarie come V per Vendetta, Swamp Thing, From Hell, The Killing Joke e Watchmen, si ritira dalla scena fumettistica dopo l’uscita del quarto volume de La Lega degli Straordinari Gentleman.

Nel 2016, Moore aveva rivelato a The Guardian che si sarebbe ritirato dopo il numero finale di The League of Extraordinary Gentlemen, Volume IV: The Tempest ed è stato di parola.

Il ritiro di Alan Moore dall’industria dei fumetti non significa che rinuncerà a tutti i suoi sforzi creativi, poiché ha affermato che desidera continuare a lavorare sui film e scrivere romanzi. C’è sempre la possibilità che il ritiro di Moore non duri a lungo, come successe per Stan Lee, che ha collaborato con Marvel Comics fino alla sua scomparsa nel 2018 all’età di 95 anni. Alan Moore ha solo 65 anni, quindi è possibile che il futuro ci riservi un fantastico ritorno.

Advertising

Lo scrittore nato a Northampton in Gran Bretagna, il 18 novembre 1953, ha visto molti dei suoi fumetti prendere vita al cinema. Tra le trasposizioni più conosciute ricordiamo: La vera storia di Jack lo squartatore (From Hell), regia di Albert ed Allen Hughes (2001); La leggenda degli uomini straordinari (The League of Extraordinary Gentlemen), regia di Stephen Norrington (2003); V per Vendetta (V for Vendetta), regia di James McTeigue (2005); e Watchmen, regia di Zack Snyder (2009).

Voi quale opera dello scrittore britannico avete apprezato di più? Fatecelo sapere nei commenti?

alan moore watchmen the killing joke swamp thing La Lega degli Straordinari Gentleman

Continuate a seguirci, qui su NerdPool.it, per non perdervi tutte le curiosità e gli aggiornamenti.

Advertising

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,448FansMi piace
1,560FollowerSegui
193FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...