spot_imgspot_img

Cyberpunk 2077: svelati dettagli sulla polizia e sul “Ricercato”!

Svelati dettagli riguardanti la polizia ed il sistema Ricercato per Cyberpunk 2077

PUBBLICITÀspot_imgspot_img

Abbiamo visto Cyberpunk 2077 per la prima volta durante l’E3 del 2018, ma è solo nell’edizione di quest’anno che CD Projekt RED ha fatto delle promesse. Sarà una delle esperienze di gioco di ruolo più approfondite che si siano mai viste.
Per l’appunto, da quando la data di rilascio è stata ufficialmente rivelata, gli sviluppatori sono stati molto più aperti sul titolo, iniziando con la presenza di Keanu Reeves all’evento stesso.
Il coordinatore dell’interfaccia utente, Alvin Liu, ha recentemente trattato molti aspetti, tra cui le forze di polizia che pattugliano la città notturna e una sorta di sistema “ricercato” che, al momento, è in fase conclusiva.

Cyberpunk 2077 polizia ricercato

Un sistema corrotto?

Parlando dunque del sistema autonomo di IA delle forze di polizia, Liu ha parlato esplicitamente. “La polizia di Night City c’è ovviamente, ed è presente fondamentalmente, per far sì che la legge venga rispettata. Quindi, se in una società è stata approvata una legge secondo cui non è più possibile vendere medicine, la faranno rispettare. Ma se i farmaci sono necessari e la polizia dovesse chiudere occhio su un certo commercio, è perché quella vendita è opportuna. Dunque è un sistema per certi versi corrotto sì, ma dove la necessità è la fonte primaria di alcune scelte che effettuerà il sistema IA”.
Non è finita qui, però, continua Liu: “È un posto in cui non si vuole necessariamente avere fiducia nel governo. Probabilmente c’è anche della brava gente là fuori, ma è una città di persone che cercano di guardarsi le spalle l’una con l’altra“.

Cyberpunk 2077 polizia ricercato

È permessa qualche strage di tanto in tanto?

Per quanto riguarda ciò che accadrà se un giocatore corre in giro per la Città Notturna iniziando a commettere crimini, Liu ha fatto riferimento a come i cittadini stessi potrebbero porsi. “Abbiamo un sistema su cui stiamo ancora lavorando, ma la gente non sarà gentile con te se inizi a uccidere molte persone. Quindi è un sistema che paragonerei a “The Witcher 3”. Tagliando la testa di un villano in mezzo al nulla, le guardie non appaiono dal nulla. Ma se sei in una grande città, e qualche guardia vede delle persone nelle tue vicinanze che scappano via urlando per chiedere aiuto… Beh, la polizia e alcuni abitanti ti verranno incontro e cercheranno di fermarti… e saranno di solito piuttosto potenti.

Vedremo se CD Projekt RED riuscirà a mantenere le alte le aspettative in essere, per un titolo che approderà il 16 aprile 2020 per PC, PlayStation 4 e Xbox One.
Seguiteci su NerdPool.it per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità, e date un’occhiata al nostro approfondimento sull’incombente titolo dagli autori di The Witcher!

NerdPool non finisce qui, anzi, questo è solo l’inizio. Entra a far parte della nostra Community Social, tramite i Gruppi Tematici!

ARGOMENTI CORRELATI

LASCIA IL TUO COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

spot_img
spot_img

CORRELATI

spot_img
Antonio Tarasco
Dalla fusione tra i videogiochi, il teatro ed il cinema, nasce Green_Dragon 303, alias Antonio Tarasco. Sin da quando all'età di 4 anni giocavo a Tekken 3 e Resident Evil: Survival, ho capito che nulla poteva fermarmi... a parte i bug di Skyrim! Appassionato di videogiochi, teatro e cinema, soffro di dipendenza da Brawlhalla e dai giochi sportivi, senza tener conto del titolo di campione del mio condominio di Tekken 7 (anche se sono comunque un semi-professionista, ma dettagli).

POTREBBERO INTERESSARTI: