Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order è sicuramente uno dei titoli più importanti di Nintendo Switch, nel quale Avengers, X-Men, Inumani e tanti altri eroi dovranno vedersela con Thanos e la sua ricerca delle gemme. Dopo una prova approfondita siamo pronti a parlarvene in questa recensione.

Trama

La trama si apre mostrandoci i Guardiani della Galassia che, dopo aver compiuto un’altra delle loro missioni, sono obbligati a fuggire perché Rocket ha rubato nuovamente qualcosa.

Marvel Ultimate Alliance 3
Anche lo stesso Rocket è d’accordo.

Mentre viaggiano nello spazio alla ricerca di una nuova missione, rilevano un potente segnale di energia che li conduce verso una nave Kree.

Speranzosi di trovare un qualche tesoro, vi atterrano e cominciano a indagare per capire dov’è finito l’equipaggio. Giunti alla sala di comando, scoprono cosa genera tutta quell’energia: una misteriosa scatola protetta, però, da Ronan l’Accusatore.

Dopo un intenso scontro, riusciremo a sconfiggere Ronan e scoprire il contenuto della scatola: le 6 gemme dell’Infinito. I nostri eroi non fanno neanche in tempo a scoprirlo che fa la sua comparsa Proxima Midnight, giunta fin li per recuperare le gemme.

recensione
Come primo vero avversario, si rivela abbastanza tosta.

Nonostante la superiorità numerica, i nostri Guardiani sono comunque messi in difficoltà e Star-Lord è costretto ad un’azione disperata: afferra la Gemma dello Spazio e la usa per disperdere le altre 5 e salvare lui e i suoi compagni.

Da questo momento ha inizio la nostra avventura in Marvel Ultimate Alliance 3 alla ricerca delle gemme per fermare Thanos.

Durante l’avventura, si ha la possibilità di incontrare gli eroi più famosi come Iron Man, Wolverine, DeadPool, Captain America e tanti altri.

Oltre agli eroi, potremo anche visitare i luoghi più celeberrimi, come il Wakanda, la Reggia degli X-Men e persino Asgard.

Parlando di qualità, la trama è ben scritta, appassionante e piena di easter egg e citazioni che i fan ameranno alla follia.

Purtroppo, la giocabilità perde un po’ quando si affrontano i nemici delle aree perché risulta tutto abbastanza sbrigativo, e concluso con una semplice minaccia di ritorno.

Marvel Ultimate Alliance 3
Uno dei casi citati prima di minaccia seguita dalla fuga, che non approfondisce abbastanza.

Struttura

Marvel Ultimate Alliance 3 è un action rpg con visuale isometrica nel quale dovremo usare a rotazione quattro personaggi, scegliendoli per creare il nostro team e personalizzarlo tramite l’Iso-8.

Quello che a prima vista può sembrare un action semplice, a difficoltà “Potente” si rivela invece una bella sfida.

recensione
Trovarsi ad affrontare Nebula ed un esercito di Kree non sarà facile come prima sfida.

Ogni personaggio, infatti, avrà delle skill come “Avengers“, “Combattenti agili” o “Intelligenti” che potenziano uno dei nostri attributi quando inseriremo un altro personaggio con la stessa.

Oltre a questo, c’è anche da considerare che i personaggi saranno raccolti in macro-gruppi in base ai loro stili di combattimento e di conseguenza bisogna evitare di avere nello stesso team combattenti con lo stesso stile.

Marvel Ultimate Alliance 3
Spider-Man è un giusto mix di combattimento ravvicinato e a distanza estremamente veloce.

Un esempio di questi stili sono Scarlet Witch e Captain America: la prima ha solo attacchi a distanza, il secondo soprattutto attacchi fisici.

Oltre agli eroi però vanno presi anche in considerazioni gli Iso-8, cristalli che ci permetteranno di potenziare singolarmente i vari personaggi.

Parlando sempre di potenziamenti, non va scordato il “Potenziamento Alleanza“, gigantesco albero di power-up che danno un ulteriore sviluppo a tutta la squadra.

Una volta raggiunto un vertice, si sbloccherà un’altro esagono incentrato interamente su quel particolare potenziamento

Per finire, in alcune sezioni capita che la telecamera diventi fissa lateralmente o sopra i personaggi per creare situazioni suggestive.

Marvel Ultimate Alliance 3
Un ottimo esempio di cambio inquadratura.

Purtroppo, proprio la telecamera è anche uno dei punti deboli di questo titolo, perché molte volte è capitato si bloccasse dietro un muro o che ci impedisse di capire chi stavamo attaccando.

I combattimenti sono decisamente scenici e ricordano molto quelli Marvel visti al cinema, ma si sente l’assenza di un vero e proprio sistema di combo.

Comparto tecnico

Il comparto tecnico di Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order è stabile, nonostante presenti cali sia in versione fissa che portatile quando ci ritroveremo ad affrontare tanti nemici contemporaneamente o useremo le mosse finali dei personaggi contemporaneamente.

Parlando della componente grafica, sia le ambientazioni che i personaggi sono ottimi ed il loro stile è il giusto mix tra fumetto, film e novità, sempre in stile Marvel.

Ottimi esempi di connubio tra stile classico e nuovo.

Anche il sonoro è fantastico, con un doppiaggio (solo inglese purtroppo) e delle musiche ottime, capaci di accompagnare al meglio la nostra avventura.

Contenuti di gioco

A livello di contenuti, Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order presenta abbastanza attività da fare, tali da raddoppiare il tempo della nostra prima run.

Avremo infatti le sfide Infinity che ci faranno ripercorrere l’intera trama del gioco e ci serviranno a sbloccare potenziamenti, costumi alternativi e altro ancora.

Marvel Ultimate Alliance 3 Infinity recensione
Questa è una sfida abbastanza avanzata che permette però di capire cosa ci aspetta.

Conclusioni

Marvel Ultimate Alliance 3: The Black Order è sicuramente uno dei titoli di punta di Nintendo Switch. E’ il titolo perfetto per tutti i fan che vogliono giocare col proprio eroe preferito, senza restrizioni di licenze o altro.

Scrivi qui il tuo commento...