Natasha Romanoff

Il particolare feeling che si era sviluppato tra Bruce Banner e Natasha Romanoff era stato uno dei punti di forza di Avengers: Age of Ultron, uno dei capitoli più apprezzati della serie.

Il romanticismo tra Vedova Nera e Hulk era tangibile anche in Thor: Ragnarok, quando il gigante verde si calma sentendo la voce di Natasha Romanoff all’interno della navetta.

Ma in Avengers: Infinity War e in Endgame?

Tutti i fan si aspettavano che l’incontro tra i due personaggi in Avengers: Infinty War sarebbe stato uno dei momenti più forti della saga. Ma così non è stato.

Bruce e Natasha, Hulk e Vedova Nera, Avengers

Con un progetto così grande come quello del Marvel Cinematic Universe era inevitabile che le sotto-trame romantiche sarebbero state messe da parte per concentrarsi sull’affrontare Thanos.

“Ci abbiamo provato. In Infinity War avevamo anche scritto e preparato delle scene. Ci siamo però resi conto che una scena del genere non poteva sopravvivere in una trama del genere. Non tutte le sotto-trame si possono chiudere”

Queste sono le parole che lo scrittore Stephen McFeely ha detto durante il podcast dell’Empire.

Quindi sia in Avengers: Infinty War che in Endgame si è preferito lasciare senza conclusione la storia tra Natasha Romanoff e Bruce Banner. Nei due film si è dato molto più risalto ai singoli alter ego dei personaggi Vedova Nera e Hulk.

Gli sceneggiatori hanno anche evitato di rendere necessario l’intervento di Natasha per calmare Hulk. Nei due film conclusivi di questa fase Bruce Banner non ha più problemi con il suo alter ego.

La scelta di non chiudere la sotto-trama amorosa è più che giustificata vista la trama di Avengers: Infinty War e Endgame.

Cosa ne pensate? Concordate con le scelte che son state fatte su Hulk e Vedova Nera? Continuate a seguirci su NerdPool.it.

Scrivi qui il tuo commento...