Square Enix ha rilasciato una demo gratuita per PC, PS4 e Switch di Oninaki, il nuovo action JRPG sviluppato da Tokio RPG Factory. Ovviamente, noi di Nerdpool non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione di provarla ed eccoci qui con le nostre impressioni.

La demo in questione si è rivelata piuttosto corposa, dato che comprende due modalità differenti, ovvero, “Story Mode” e “Battle Mode”. La prima permette di giocare le fasi iniziali della storia, mentre la seconda, si focalizza sull’esplorazione di una zona con combattimenti avanzati.

Oninaki ci mette nei panni di Kagachi, un membro del Veil Watch, il cui compito è quello di salvare le anime perdute dei Lost. Per fare ciò, i Watcher devono agire tra il Living World e il Beyond, in modo da recidere i vincoli che legano le anime a questo mondo. Le cose però si complicano nel momento in cui Kagachi incontra una ragazzina di nome Linne… purtroppo la prova si è conclusa poco dopo.

La storia inizia con uno sguardo sul passato di Kagachi: la morte dei genitori lo porterà a diventare un Watcher.

 Le due facce del mondo

In quanto membro dei Veil Watch, Kagachi può contare sull’aiuto di particolari anime chiamate Daemon. Questi, sono incredibili guerrieri che hanno perso i ricordi delle loro precedenti vite e che eseguono gli ordini dei Watcher.

Il gameplay è quello di un hack’n’slash di tipo classico, con un tasto dedicato agli attacchi base, quattro per le abilità da utilizzare (con tanto di cooldown) e uno relativo ad un’azione unica dei Deamon che otterremo. Spendendo le Soulstones – pietre ottenibili utilizzando i Daemon – potremo guadagnare abilità attive e passive per personalizzare il nostro stile di combattimento. Una volta ottenute nuove tecniche, sarà infatti possibile equipaggiarle in modo da poterle utilizzare in battaglia.

C’è un netto contrasto tra le due zone del mondo di Oninaki: mentre il Living World mostra colori chiari, il Beyond è caratterizzato da tonalità più scure.

Ciascun Daemon rende il gameplay differente poiché dotato di armi, tecniche ed abilità differenti. Ad esempio Aisha – il Daemon iniziale –  può contare su una spada e vanta uno stile rapido e preciso. La sua abilità unica permette di effettuare uno scatto particolarmente utile per schivare gli attacchi nemici. Si differenzia da essa Zaav, un guerriero armato di lancia capace di infliggere portentosi danni ad area, e che permette a Kagachi di saltare.

Con Zaav è possibile saltare ed effettuare degli attacchi aerei. In questo caso saltando è possibile evitare gli attacchi del boss.

A rendere il ritmo delle battaglie ancora più sostenuto ci pensa l’affinità, il cui indicatore si riempie colpendo i nemici. Quando questo raggiunge il 100% è possibile incrementare il proprio potere d’attacco e la possibilità di effettuare dei critici, ma bisogna stare attenti, perché se l’affinità raggiunge il 150% si ottengono degli effetti negativi.

L’esplorazione risulta invece lineare, con la necessità di spostarsi dal Living World al Beyond – con la pressione di un tasto – in punti prestabiliti. Naturalmente è possibile passare da un mondo all’altro in qualsiasi momento alla ricerca di forzieri o semplicemente per eliminare qualche mostro in più.

Infine ci sono le Waystone, checkpoint che permettono di: salvare, cambiare difficoltà, gestire il party, guardare i ricordi dei Daemon e usare il fast travel.

Oninaki World Map
Attraverso le Waystone è possibile scegliere la destinazione desiderata

Il Battle Mode

La seconda modalità della demo di Oninaki ci ha permesso di affrontare un dungeon avanzato con Kagachi al livello 20. In quest’occasione abbiamo quindi potuto provare quattro (dei sette) Daemon che saranno presenti nella versione completa del gioco.

Oltre ad Aisha e Zaav, in questa modalità erano presenti anche Wil e Izana. Il primo brandisce un possente martello, capace di infliggere danni elevati e, permette di difendersi con uno scudo d’energia mentre, Izana è una letale assassina dotata di falci, con l’abilità del teletrasporto. Poter passare da un Daemon all’altro ci ha permesso di comprendere come ciascuna delle armi o abilità uniche possano rivelarsi utili a seconda dell’occasione. In questo frangente, Oninaki si è rivelato estremamente divertente grazie alle diverse abilità sbloccate e ai Daemons “switchabili” in qualsiasi momento.

Oninaki combattimento
Izana è un Daemon estremamente divertente da utilizzare e grazie al teletrasporto permette di sorprendere i nemici

Il Battle Mode ci ha permesso di sperimentare anche il loot, che ha confermato la presenza di armi differenti, ciascuna per ogni tipo di Daemon. L’esplorazione si è rivelata – senza troppe sorprese – lineare anche in questa occasione, seppur con una maggiore interazione ambientale.

Il sotterraneo si concludeva con la battaglia contro un boss piuttosto massiccio. Pur non mostrando chissà quale originalità, si è rivelato un avversario abbastanza coriaceo, capace di offrire una buona sfida.

Oninaki boss
Il boss del Battle Mode.

Considerazioni finali

Resta qualche considerazione da fare circa le prestazioni del titolo e gli altri aspetti non ancora trattati. Cominciamo con il comparto tecnico, la versione da noi provata (Nintendo Switch), salvo qualche singhiozzo durante le transizioni tra il Living World e il Beyond, si è comportata in maniera stabile sia in modalità dock che portatile. In quest’ultimo caso, date le esigue dimensioni dello schermo, va segnalata una certa fatica nel seguire l’azione durante le fasi più concitate. Infine, esattamente come nei precedenti titoli di Tokyo RPG Factory, Oninaki non disporrà della lingua italiana, tuttavia l’inglese utilizzato è piuttosto basilare.

Seppur i testi siano in inglese, il linguaggio utilizzato è piuttosto semplice.

Oninaki ci ha sorpreso in positivo, si tratta di un gioco dal grande potenziale, con un sistema di combattimento veloce e divertente. Se la storia riuscirà ad assestarsi su buoni livelli, potrebbe rivelarsi il miglior progetto dello sviluppatore giapponese.

Vi ricordiamo che l’uscita del titolo è prevista per il 22 agosto 2019 e che le console potranno contare su una versione retail. Continuate a seguire Nerdpool.it per non perdervi le novità su questo promettente GDR!

Scrivi qui il tuo commento...