Come vi abbiamo anticipato qualche giorno fa, siamo stati alla mostra di Batman: 80 Years of Technology. Settimana scorsa vi abbiamo parlato della tecnologia vista nei fumetti che potrete ritrovare al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. Oggi vi parleremo della massima espressione tecnologica usata da Batman: la Batmobile.

La Batmobile è l’automobile personale del Cavaliere Oscuro. La macchina ha subito l’evoluzione dal fumetto alla televisione al film. Tenuta nella Batcaverna, la Batmobile è un veicolo pieno di strumenti e oggetti per le attività anticrimine di Batman.

Batman la guida già nella sua prima avventura a fumetti in Detective Comics n. 27. È una berlina. Presto l’auto assume uno stile più “pauroso” introducendo le tipiche, inconfondibili alette sul retro che la rendono simile ad un pipistrello. L’auto fu modificata con l’aggiunta di una blindatura per protezione e modifiche tecnologicamente avanzate.

La Batmobile nella serie Tv con Adam West

La prima Batmobile a comparire sullo schermo è quella della famosa serie tv del 1966, con protagonista Adam West.

I gadget della Batmobile includevano una sega circolare montata sul davanti, laser, razzi, un telefono, un radar, un monitor, un computer di bordo e un faro della polizia. Se necessario, la Batmobile era capace di girarsi velocemente di 180 gradi grazie a due paracadute di 10 pollici montati sul retro. L’automobile di Batman aveva in dotazione anche un comodo reggi-bevande.

La Batmobile nei film di Tim Burton

I film Batman e Batman – Il ritorno di Tim Burton presentavano una Batmobile del tutto diversa.

La Batmobile era provvista di motore-turbina, poteva sganciare bombe di cerchioni. Le mitragliatrici Browning erano nascoste dietro i lembi di ciascun parafango. L’uncino da appiglio, una volta attaccato alla struttura, serviva per effettuare una svolta immediata a grande velocità, che gli inseguitori di Batman solitamente non potevano replicare. La Batmobile era anche dotata di pannelli in ceramica che, all’occorrenza, ricoprivano tutta la struttura rendendo l’auto a prova di proiettile.

La Batmobile di Joel Schumacher

Con Joel Schumacher il disegno della Batmobile diventa decisamente più estroso. Vennero posizionate luci ai cerchioni dell’auto, sul davanti e ai lati, e le ali a forma di pipistrello assunsero di nuovo il ruolo di alettoni. Nuovi gadget includevano un uncino capace di far viaggiare la Batmobile sui muri in verticale, così come la velocità massima fu incrementata permettendo così al veicolo di saltare da superficie a superficie durante gli inseguimenti tra le enormi statue e i grandi numeri di autostrade di Gotham City.

La Batmobile di Christopher Nolan

La Batmobile protagonista dei film di Christopher Nolan (Batman BeginsIl cavaliere oscuro e Il Ritorno del Cavaliere Oscuro) aveva un aspetto molto più simile a quello di un carro armato con un’ispirazione alla spigolosa tecnologia stealth usata nell’ultima generazione di mezzi militari.

Nel film, Bruce Wayne ottiene la Batmobile modificando un prototipo militare chiamato il “Tumbler”. Da notare che nel film di Nolan non ci si riferisce mai ad essa come “Batmobile”.

La Batmobile del Batman di Ben Affleck e dei videogiochi

La Batmobile vista negli ultimi film e nei videogiochi sul Cavaliere Oscuro, sono un vero e proprio carro armato. Dotate di ogni tipo di arma, sono l’evoluzione della Tumbler vista nei film di Nolan.

Questo nuovo modello funzionerà non solo come vettura, ma anche come un vero e proprio carro armato, fornito di armi per i combattimenti contro i blindati della milizia del Cavaliere di Arkham e di dispositivi per interagire con l’ambiente.

Vi ricordiamo chel’ingresso all’exhibition è compreso nel biglietto del Museo (intero 10 euro, ridotto 7,50). Orari: da martedì a venerdì 10-18 | sabato e festivi 10-19

Cosa state aspettando? Andate a conoscere elementi fondamentali della storia di Batman!

Scrivi qui il tuo commento...