IN EVIDENZA

Need for Speed Heat: Analizziamo il trailer d’annuncio

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Need for Speed Heat è stato finalmente annunciato e ne abbiamo approfittato con una breve analisi del trailer!

Alle 15:00 in punto di oggi pomeriggio è stato finalmente annunciato Need for Speed Heat, capitolo che segna il venticinquesimo anniversario della saga. Il nuovo episodio della celebre serie corsistica targata EA, è stato presentato con un trailer – di circa due minuti – accompagnato da qualche informazione rilasciata dagli sviluppatori.

Questa volta visiteremo la città di Palm City, un luogo in cui le corse sono legate ad un certo dualismo. Di giorno, a Palm City si tiene lo Speedhunter Shodown, un evento autorizzato che permette di correre per vincere e migliorare le proprie auto. Di notte le cose si fanno più interessanti perché è possibile partecipare alle corse clandestine, per ottenere l’accesso a gare e ricambi esclusivi. Tuttavia le cose non saranno affatto semplici: alla polizia questa cosa non piace affatto e farà di tutto per ostacolarci.

Analisi del trailer

Non appena il trailer di Need for Speed Heat parte, possiamo assistere ad una scena notturna in cui un pilota è stato fermato da un poliziotto. Quest’ultimo sembra fare le cose sul serio, e intima al malcapitato di consegnargli le chiavi dell’auto. Nel frattempo, una voce femminile fuori campo spiega come stanno le cose a Palm City.

A seguire, un breve inseguimento – con tanto di elicotteri –  si contrappone allo Speedhunter Shodown, che si svolge nelle ore diurne. Queste danno l’idea di essere corse ufficiali, con tanto di sponsor, e che si terranno, presumibilmente, in circuiti cittadini prestabiliti.

La voce prosegue dicendo che “Loro” vogliono controllare i piloti, assoggettarli a delle regole e imporre dei limiti ma, di notte, quest’ultimi sono liberi di correre. Il tutto seguito da scene di corsa notturne e diurne.

Subito dopo salta all’occhio una scena in cui un poliziotto, di giorno, ferma un pilota per eccesso di velocità. Questo elemento fa supporre ci siano delle vere e proprie regole da rispettare di giorno, e il loro infrangimento potrebbe portarci ad avere la polizia addosso.

La voce continua dicendo che soltanto il più veloce sopravvive, non c’è spazio per il secondo posto, ma che la vittoria porta a delle conseguenze. Ciò vuol dire che facendoci un nome con le corse clandestine, diventeremo dei bersagli e la polizia farà di tutto per eliminarci. Il trailer infatti prosegue mostrandoci un’auto distrutta dalla polizia, che viene riparata e modificata. Assistiamo così al tuning, elemento divenuto ormai importantissimo in Need for Speed.

Nelle scene seguenti assistiamo anche ad un pilota arrestato; tra i bonus prenotazione della Deluxe Edition, vengono menzionati dei completi per il personaggio. Sulla base di quanto visto nel trailer viene da chiedersi in che modo verrà gestito questo elemento. Sarà qualcosa di puramente accessorio legato alle sequenze filmate, oppure il gameplay verrà influenzato?

Ad ogni modo, gli ultimi secondi del trailer di Need for Speed Heat mostrano alcune corse clandestine con tanto di polizia, e non possiamo fare a meno di notare la bontà del sistema di illuminazione. Le luci delle sirene che si riflettono sulle superfici, così come le pozzanghere o i neon della città, creano un effetto decisamente riuscito.

Conclusioni

Nei giorni precedenti a questo reveal, ci siamo immaginati Need for Speed Heat in modo completamente diverso. Dopo le prime indiscrezioni abbiamo pensato che Ghost Games avrebbe proposto una campagna in live action come Need for Speed (2015) collegata magari a Payback. Le cose sembrerebbero andate diversamente però e Heat si preannuncia un capitolo interessante. Da una parte abbiamo le corse dello Speedhunter Shodown, che si preannunciano piuttosto sobrie, e che ci ricordano – a livello ideale – NFS ProStreet. La notte invece sembra riprendere i toni già visti nel recentissimo reboot e la cosa non può che farci piacere.

Sembra comunque che siano state abbandonate le corse off-road insieme a quella vena un po’ più “open world” vista su Payback. Se così fosse, sarebbe un vero peccato perché non ci sarebbe dispiaciuto un Need for Speed in versione open world come i Forza Horizon.

Concludiamo dicendo che sul sito ufficiale è già partito un countdown per il reveal del trailer gameplay fissato per la Gamescom o durante l’Opening Night Live di Geoff Keighley.

Gli abbonati al servizio EA Access potranno giocare a Need for Speed Heat il 5 novembre 2019, per tutti gli altri la data d’uscita è fissata per l’8 Novembre 2019 su Xbox One, PS4 e PC. Continuate a seguire Nerdpool.it per restare aggiornati sull’ultima fatica di Ghost Games!

ARGOMENTI CORRELATI

SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

4,481FansMi piace
1,560FollowerSegui
196FollowerSegui

Scrivi qui il tuo commento...

I PIÙ VISTI DI OGGI