La serie tv fantasy voluta da Neil Gaiman e Toby Withouse (ma non solo!) ha finalmente una casa: Gormenghast approderà infatti sulla rete televisiva Showtime.

La produzione

Quest’adattamento avverrà sotto la co-produzione da parte di Fremantle, produttore già di American Gods, e del “nuovo” network Viacom/CBS.

Il progetto ha dietro Neil Gaiman, lo scrittore di Doctor Who Toby Withouse, che ne è anche lo showrunner, Akiva Goldsmith, produttore esecutivo di Star Trek: Picard; sempre come EP Goldsman, Dante Di Loreto, Oliver Jones, Barry Spikings (The Deer Hunter) e David A. Stern (Howards End).

L’autore fantasy Neil Gaiman, dopo American Gods (Starz) e Good Omens (Amazon), continua ad aggiungere sempre più titoli nella sua lista di progetti televisivi.
A inizio luglio è stata infatti data la notizia di una serie tv per Netflix basata sull’acclamato fumetto Sandman. QUI potete leggere i vari dettagli a riguardo.

Gormenghast però non è basata su un’opera di Gaiman.
Questa nuova serie fantasy è tratta infatti dai libri di Mergyn Peake.

In realtà l’annuncio della serie in sé era stato dato lo scorso anno ma ancora non vi era ancora una casa per lo show. Da quanto è stato dichiarato Showtime è risultata essere la scelta migliore per Gormenghast.

Le dichiarazioni a riguardo

Withouse ha così parlato in generale del progetto:

“La gioia di provare a descrivere Gormenghast alle persone è una dove le parole ti deluderano ed è per quello che ci sono state persone che volevano far un film su Gormenghast sin da quando Peake ne scrisse il primo libro. La BBC una volta ci ha provato ma stavano tutti cercando di produrlo in tempi in cui rafficare l’impossibile su video era troppo difficile. La cosa fantastica ora è che possiamo farlo ed attualmente mostrarlo e portarvi lì. Ora noi siamo in un mondo dove puoi mettere l’impossibile sullo schermo e con Gormenghast, non stai semplicemente avendo a che fare con un castello della grandezza di una città ma stai trattando di questi incredibilmente gloriose e memorabili persone.”

L’adattamento a cui qui si riferisce è quello sempre televisivo ma in quattro parti del 2000, con Jonathan Rhys Meyers e Christopher Lee.

Whithouse ha aggiunto che lui e i suoi colleghi stanno cercando anche di capire quanto di ogni libro inserire in ogni stagione della serie.

“Il modo in cui la televisione assolutamente divora la narrazione significa che potrebbe essere che abbiamo [i primi due] libri nella stagione 1 o più similmente ad American Gods, dove la stagione 1 finisce a metà strada del libro.”

Il libro segue le storie degli abitanti dell’enorme Castello Gormenghast, una struttura decadente e simil-gotica. Tra loro spiccano Titus, l’erede al trono della Casata dei Groan, lo sguattero complottista Steerpike e le due gemelle Cora e Clarice.

Cosa ne pensate di questa serie fantasy e dello staff, tra cui Neil Gaiman e Toby Withouse, che troviamo dietro la produzione? Conoscete Gormenghast e gli altri libri di Mergyn Peake?
Continueremo ad aggiornarvi a riguardo!

Seguiteci qui su NerdPool.it e sui nostri social per tante altre notizie, anteprime e recensioni sul mondo del cinema, delle serie tv e non solo.

Scrivi qui il tuo commento...