Bandai Namco, durante la giornata di oggi, ha rilasciato un nuovo trailer alla Gamescom 2019 dedicato a Dragon Ball Z: Kakarot.

Fin dal trailer rilasciato durante l’E3 tanti fan hanno cominciato a chiedere con insistenza a Bandai Namco informazioni riguardo la trama.

Come ricorderete, infatti, il trailer mostratoci presentava solamente la saga dei Saiyan e quella di Freezer. Anche i gameplay avvenuti a Los Angeles erano ambientati durante queste saghe, senza possibilità di scoprire se anche le saghe successive ci sarebbero state.

A tranquillizzare i fan ci ha pensato la stessa Bandai Namco che oggi, in occasione proprio della Gamescom, ha rilasciato il nuovo trailer storia di Dragon Ball Z: Kakarot dedicato alla seconda parte della saga degli Androidi.

Il trailer ci mostra subito l’apice della saga, ovvero lo scontro contro Cell nel quale Gohan raggiunge il livello di Super Saiyan 2.

Continua rappresentando il profondo rapporto tra Goku e suo figlio, per poi presentarci lo stesso Gohan in due modi, da bambino come companion e da ragazzo come personaggio giocabile.

Nel trailer possiamo assistere anche a varie piccole meccaniche, come il mangiare per potenziarsi o il poter guidare la macchina come nel famoso episodio di Dragon Ball Z.

dragon ball z kakarot Gamescom 2019

Proprio in questa occasione possiamo vedere come potremo usare Goku nella sua forma Super Saiyan come personaggio giocabile, per ricalcare la parte di trama subito successiva alla loro uscita dalla Stanza dello Spirito e del Tempo.

Il trailer non può che concludersi con la leggendaria scena della Kamehameha padre-figlio contro lo stesso Cell.

Cosa sappiamo fin ora della trama di Dragon Ball Z Kakarot

Con questo trailer possiamo farci un’idea complessiva anche della durata, ma rimangono ancora diversi dubbi.

Sappiamo fin ora che la saga dei Saiyan, di Freezer e della seconda parte della saga degli Androidi, o per meglio dire la saga di Cell, ci saranno in Dragon Ball Z: Kakarot.

Ma ora un dubbio sale: ci sarà anche il piccolo spezzone dell’arrivo di Cell e Cold sulla Terra e la prima parte della saga degli androidi?

dragon ball z kakarot Gamescom 2019

La speranza è ovviamente si, perché chiamandosi “Dragon Ball Z” sarebbe strano avere la trama spezzettata.

Un’altra domanda però sorge ora: ci sarà la saga di Majin Buu?

dragon ball z kakarot Gamescom 2019

Come detto prima la risposta sembrerebbe scontata ma al momento Bandai Namco non ha ancora fatto sapere nulla, ma potrebbe averci pensato qualcun altro.

A confermarlo, ma ripetiamo senza alcuna risposta di Bandai Namco, è stato Sean Schemmel, leggendario doppiatore americano di Goku che durante un’intervista ha dichiarato che ” Dragon Ball Z: Kakarot è un GDR in cui si può vivere l’intero arco narrativo di Dragon Ball Z fino alla Saga di Majin Buu; dall’inizio alla fine“.

dragon ball z kakarot Gamescom 2019

Dragon Ball Z: Kakarot è il prossimo gioco dedicato all’anime più famoso di sempre. In questo gioco controlleremo principalmente Goku e la storia dovrebbe coprire interamente la serie Z, dall’arrivo di Raditz passando per gli scontri contro Freezer e Cell per concludersi con la sconfitta di Majin Buu.

Il gioco è atteso su PC, PS4 e Xbox One nel 2020.

Gamescon 2019
Fiera Gamescom 2019

La Gamescom è una fiera che tratta di videogiochi e si tiene ogni anno a Colonia, in Germania. Si tratta del più grande evento europeo dedicato ai videogiochi, per numero di visitatori e spazio per gli espositori. Per questo motivo i più grandi publisher e sviluppatori di videogiochi parteciperanno alla fiera svelando i titoli e gli hardware che presto arriveranno sul mercato.

L’evento del 2019 inizia il 20 e termina il 24 agosto ma in realtà già nella serata del 19 agosto andrà in onda il “Gamescom: Opening Night Live”, dove vedremo i più attesi titoli di più di quindici publisher. Infatti tra i grandi espositori di quest’anno troviamo Sony PlayStation, Square Enix, Bandai Namco, Nintendo, Marvelous e CD Projekt RED.

Per rimanere aggiornati sull’evento e non perdervi le ultime news sulla nostra pagina dedicata all’evento.

Scrivi qui il tuo commento...