Dopo quattro giorni intensi, il Fantaexpo 2019 di Salerno è purtroppo giunto al termine. La fiera del fumetto tenutasi dal 5 all’8 settembre ha ospitato un vasto numero di eventi, cosplayer internazionali, il mitico Giorgio Vanni, ma soprattutto ha offerto un’eccellente Area Gaming con tanto di stand dedicati ai titoli più amati!

Sempre di alto livello!

Oltre alle tante aree dedicate al mondo nerd, il settore del videogame si espande nei punti più rilevanti della fiera, ritagliandosi un successo non indifferente. Infatti, la sezione più vicina all’entrata principale, è stata quella dedicata al retro-gaming. Dai cabinati con Metal Slug alle console con Super Mario 64, la sezione retrò ha soddisfatto e addirittura superato le aspettative, offrendo un parco titoli notevole. Questo ha sicuramente risvegliato ricordi felici di tante belle giornate trascorse insieme agli amici di Puzzle Bubble, Ryu e Crash Bandicoot.

FantaExpo 2019
Old but Gold!

Si torna sempre dove si è stati bene!

Poco più avanti, è stato facile addentrarsi nell’area dedicata ai tornei con una scultura piuttosto rilevante di Charizard! Uno dei Pokémon più famosi della serie accoglieva coloro che, armati della propria console Nintendo, si apprestavano a partecipare ai tornei dedicati alle creature più popolari Made in Japan!
Al loro fianco è stato possibile assistere a competizioni degli sportivi (come FIFA 19) e dei picchiaduro più famosi del globo, quali Mortal Kombat 11, Tekken 7 e Super Smash Bros., senza dimenticare il famosissimo Just Dance 2019.

FantaExpo 2019 Charizard
Maestoso e mai banale!

I Pokémon non passano mai di moda!

Come se non bastasse, nell’area finale della fiera, si sono ritagliati il proprio spazio gli sperimentali stand dedicati alla serie di Fallout. Proprio come nel famoso titolo di Bethesda, i ragazzi di “Vault Omega” hanno allestito un modello di Vault con tanto di armatura atomica in posa come lo Zio Sam! Era dunque possibile visitare l’interno del Vault allestito con una rastrelleria armi, un lettino con un uomo che veniva curato da Stimpack e Rad-Away e una cella criogenica, con all’interno un supermutante poco amichevole.

Fallout Stand
I Want You!

Su, fai un bel respiro… ah no, aspetta!

Al loro fianco, invece, i ragazzi dell’associazione “Fallout ‘N’ Fun” hanno allestito un gazebo con una bandiera anti-legione ispirata al titolo del 2010 Fallout New Vegas, con tanto di poster pubblicitari ispirati alle varie edizioni della serie. Oltre all’allestimento di materiale da esposizione (quale il casco della Confraternita d’Acciaio, il guanto di Deathclaw, una Mini Nuke a grandezza reale, una cassa di Nuka-Cola che emette vapore etc…), i ragazzi dello stand hanno offerto uno svariato numero di giochi a tema post-nucleare.

FantaExpo 2019
Se hai letto la Guida alla Sopravvivenza, sarai stato bravo!

Il primo di questi giochi era “La pesca fortunata” dove, in base all’oggetto pescato, si vinceva un premio (si passava da una lampada azzurra della Nuka-Cola Quantum a tappi dei vari gusti di Nuka-Cola o di Sunset Sarsaparilla). Il secondo era una mini Claw Crane (una macchinetta col braccio meccanico, come quello per raccogliere i pupazzi) inspirata al Port-a-Dinner, un apparecchio piuttosto comune nei dinner sparsi per la Zona Contaminata. Per ultimo, poi, il tiro al bersaglio con i 7 attributi S-P-E-C-I-A-L. Inoltre, era possibile affittare uno dei 3 giochi da tavolo a tema Fallout esposti.

Un’edizione del FantaExpo a dir poco sorprendente, che ha fatto godere e divertire migliaia di appassionati. E voi, siete mai stati al FantaExpo di Salerno? sperate un giorno di potervici recare? Fatecelo sapere nei commenti e continuate a seguirci su NerdPool.it per rimanere sempre aggiornati sulle ultime news.

Scrivi qui il tuo commento...